in

Inchiesta Rifiuti a Napoli, giornalista di Fanpage.it aggredita al comizio di De Luca

La redazione di Fanpage ha denunciato l’aggressione di una propria giornalista durante un comizio di Pietro De Luca, figlio del presidente della Campania candidato con il Pd alle politiche. “Durante la presentazione della candidatura di Piero De Luca – si legge sul sito di Fanpage – una nostra giornalista è stata presa a schiaffi, spintonata e insultata mentre cercava di porre alcune domande a Roberto De Luca (fratello del candidato Pd alle politiche, coinvolto nell’inchiesta Sma, ndr) il tutto alla presenza del governatore Vincenzo De Luca”. La giornalista di Fanpage, Gaia Bozza, è stata aggredita da una donna durante un appuntamento elettorale del Partito democratico in un hotel del lungomare di Salerno.

Leggi anche: Roberto De Luca si dimette “a sorpresa”

Gaia Bozza aggredita durante comizio De Luca

Fanpage ha realizzato un’inchiesta a puntate sugli appalti per i rifiuti in Campania, dove l’ex boss Nunzio Perrella, dichiarando di volere “rientrare nel giro”, entra in contatto con funzionari ed esponenti politici campani. Bozza ha riferito di essere stata spintonata, poi la donna che l’ha aggredita “ha preso a schiaffi la telecamera e ha provato a colpire anche me, poi è stata allontanata”. La reporter ha parlato di “un brutto clima, ma – conclude – facciamo semplicemente il nostro lavoro”. Fanpage ha pubblicato anche un breve video nel quale si vede una donna che dice alla giornalista:Ti faccio vedere bene i camorristi in sala… Ma tu chi c… Sei? De Luca è il numero uno, no questa monnezza (puntando il dito verso la telecamera, ndr)”. Poi si vede la donna che viene trattenuta da altri militanti, mentre riesce comunque a dare una manata sulla telecamera dicendo: “Ora te ne devi andare”.

Roberto De Luca si è dimesso: la reazione di Matteo Renzi

Le dimissioni di Roberto De Luca “sono un gesto personale che lui ha fatto con grande serietà, grande rispetto perché dice di non aver fatto niente. Penso e spero che querelerà Di Maio che gli ha dato dell’assassino e spero che Di Maio rinunci all’immunità parlamentare, se è un uomo”. A In 1/2 ora in più Matteo Renzi torna a parlare dell’inchiesta della Procura di Napoli sullo smaltimento dei rifiuti in Campania che vede indagato il figlio del presidente della Regione.

Guarda il video di Fanpage

Capitano De Falco accusato di violenza

Caso Gregorio De Falco: il candidato M5S respinge l’accusa di aggressione a moglie e figlia

Diretta Milan-Benevento

Dove vedere Milan – Sampdoria diretta TV Serie A: tutto sulla sfida per l’Europa