in

Incidente sul lavoro oggi, Ilva: muore giovane operaio di 28 anni

Ancora una tragedia sul lavoro, l’ennesima di quello che appare un anno disgraziato. Un operaio della ditta di carpenterie metalliche Ferplast dell’appalto Ilva, Angelo Fuggiano, di 28 anni, è morto in seguito a un incidente avvenuto nel reparto Ima, al quarto sporgente del porto di Taranto gestito dal Siderurgico. Secondo quanto riportato da fonti sindacali, durante il cambio funi per la macchina scaricatrice DM 6, un cavo sarebbe saltato durante la fase di ancoraggio della parte finale travolgendo il lavoratore. Vani sono risultati i tentativi di rianimazione da parte degli operatori del 118. Sul posto anche vigili del fuoco, carabinieri, Guardia di finanza e ispettori del lavoro.

Leggi anche: Tutte le notizie dal mondo con UrbanPost

Ilva, è un periodo nero: l’appello di Calenda

La morte del giovane operaio è l’ennesima cattiva notizia di queste settimane. Proprio oggi, in ambito sindacale, è arrivato l’appello di Carlo Calenda: “Su Ilva messaggio chiaro: si chiude e si bonifica. Agli amici di Fiom, Uilm e Fim Cisl che ieri si sono visti con AmInvestco definendo un calendario di incontri ‘rilassato’ che parte da martedì prossimo mi permetto di dire: fate presto!”. Lo ha scritto su Twitter il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, postando una foto del contratto di governo Lega-M5s.

Lega e Movimento 5 Stelle: cosa faranno con Ilva?

Nel contratto di Governo Lega – Movimento 5 Stelle si legge come le parti si “impegnano a concretizzare i criteri di salvaguardia ambientale secondo i migliori standard mondiali a tutela della salute dei cittadini del comprensorio di Taranto, proteggendo i livelli occupazionali e promuovendo lo sviluppo industriale de Sud attraverso un programma di riconversione economica basato sulla chiusura delle fonti inquinanti, per le quali è necessario provvedere alla bonifica”.

ultimi sondaggi elettorali emg acqua 18 maggio 2018

Governo news, incontro Di Maio – Salvini alla Camera: trovato il nome del Premier

terremoto oggi 17 maggio 2018 amatrice

Terremoto Amatrice oggi 17 maggio 2018: scossa magnitudo 2.9 all’alba