di Gianluca Capiraso

Incredibile Napoli: a Scampia si Spara mentre in Città si Canta


 

Negli stessi minuti in cui nel popoloso quartiere un uomo veniva freddato nel cortile di una scuola elementare, sui mezzi pubblici del centro la gente canta e si diverte. Cronaca di una giornata normale a bordo del sempre affollatissimo R2: ecco il video

Altro che città dai due volti, Napoli è veramente incredibile. Mentre gli scrittori De Luca e Lanzetta si sfidano sulle classifiche de Il Sole24Ore sulla vivibilità, si assiste all’ennesimo paradosso, tutto napoletano.

A Scampia si torna a sparare e ad uccidere: freddato un uomo in pieno giorno che aveva cercato di ripararsi all’interno di una scuola elementare. Inutilmente. Raggiunto nel cortile dell’istituto scolastico, è stato ammazzato come una bestia. A poca distanza dai bambini che stavano provando le canzoni per l’ormai vicino Natale.

Negli stessi momenti, qualche chilometro più in là, nella zona più borghese della città, sui mezzi pubblici si assisteva ad un vero e proprio show. Uno dei tanti che, ogni giorno, si verificano a Napoli. L’R2, l’autobus napoletano per eccellenza perché sempre super affollato, diventa improvvisamente teatro di canti e balli da parte dei viaggiatori. Scene che si vedono solo a Napoli. Impensabile poter assistere ad uno spettacolo del genere da Roma in su.

[jwplayer mediaid=”4550″]

Il video, realizzato evidentemente da chi era a bordo dell’R2 in quel momento, è stato pubblicato sui social network ed ha avuto numerose condivisioni e visualizzazioni. Pochi attimi dopo, sugli stessi social network, compariva la notizia dell’agguato mortale di Scampia.

Intanto, però, la città si rallegra per il premio per la stazione metropolitana più bella d’Europa (quella di Toledo). Chissà se lo scrittore Erri De Luca “considera anche questa vita”…

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...