di M.B. Michela in ,

India giovane domestica torturata e segregata in casa da dentista: orrore a New Delhi


 

India giovane domestica torturata e segregata in casa da dentista: orrore a New Delhi. A salvarle a vita un vicino di casa che ha dato l’allarme dopo aver udito le sue urla disperate

new delhi 14enne segregata in casa

India: ragazzina di 14 anni segregata in casa e torturata da una dentista. La terribile vicenda è accaduta a New Delhi, la donna è stata arrestata: ora è accusata di aver segregato e sottoposto a ripetute torture la sua giovane domestica di 14 anni, originaria dello Stato di Jharkhand.

A salvare la vita della minorenne un vicino di casa, che ha riferito alle autorità di aver sentito la giovane gridare disperata. Il fatto è emerso quando alla Commissione per le donne di New Delhi è giunta la telefonata di una persona che denunciava “grida disperate di una giovane” provenienti da un appartamento vicino al suo. Subito scattate le indagini, la terribile verità è emersa e sono scattate le manette per la dentista. La domestica 14enne veniva tenuta prigioniera e sottoposta a vessazioni all’interno di un appartamento sito nel quartiere settentrionale di Model Town.

Potrebbe interessarti anche: Portogallo incendio al torneo di carte: 8 morti e una cinquantina di feriti

La presidentessa della Dcw, Swati Jaihind, ha denunciato l’accaduto e dichiarato ai media che “immediatamente una nostra delegazione, accompagnata da agenti si è recata nell’appartamento indicato trovando l’adolescente domestica in condizioni orribili”. I dettagli horror non sono purtroppo finiti qui: dall’inchiesta è emerso che la dentista avrebbe più volte tentato di strangolare la giovane domestica, sputandole sul viso e di aver istigato suo figlio a fare altrettanto. Si sarebbe anche seduta sul suo corpo colpendole la testa con una bilancia pesapersone.

Un agente della polizia che si è occupato direttamente delle indagini ed ha fatto irruzione nell’appartamento in cui la minore veniva tenuta segregata, ha confermato che la 14enne lavorava da circa 4 mesi nella casa della dentista, che ora si trova in carcere. “Un esame medico ha evidenziato la presenza sul suo corpo di bruciature da ferro elettrico, di segni di morsi e di ferite provocate da forbici”, ha riferito confermando dunque le torture subite dalla povera vittima. “La ragazza era visibilmente denutrita e aveva dovuto trascorrere l’inverno senza un abbigliamento appropriato né coperte sul suo letto”, ha poi aggiunto.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook