in ,

India uomo muore ‘risucchiato’ da macchina risonanza magnetica, arrestati due medici

India drammatico incidente in ospedale: un uomo di 32 anni – secondo quanto riporta The Guardian ripreso da altre testate – è stato letteralmente ‘risucchiato’ dal macchinario per la risonanza magnetica. Secondo la ricostruzione dei fatti, il tecnico deputato all’esecuzione dell’accertamento medico sarebbe entrato con una bombola di ossigeno nella stanza del dispositivo, nella convinzione che fosse spento. Le cose però non stavano così: è stato invece risucchiato dal potente magnete della risonanza, che invece era acceso.

Potrebbe interessarti anche: “Quiksilver”: disperso in mare il presidente Pierre Agnès

Il drammatico incidente è avvenuto domenica notte 28 gennaio, al Nair Hospital di Mumbai. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, ad uccidere il tecnico sarebbe stata l’inalazione di ossigeno liquido proveniente dalla bombola, danneggiata dall’impatto con la macchina per la risonanza. I medici che hanno autorizzato la vittima ad entrare nella stanza per la risonanza sarebbero stati tratti in arresto.

Questo il comunicato ufficiale Ramesh Barbal, portavoce del’ospedale: “Un’indagine è stata subito iniziata per determinare le cause della morte, e il filmato delle telecamere a circuito chiuso è stato acquisito dalla polizia”.  Sembra che quello in oggetto non sia il primo incidente che accade con il macchinario per la risonanza. Nel 2014 a Nuova Delhi due persone rimasero ferite sempre dalle bombole di ossigeno, necessarie alla manutenzione; nel 2001 invece un bambino di sei anni riamase ucciso da una bombola che lo avrebbe colpito alla testa.

Detto Fatto quando ricomincia

Detto Fatto anticipazioni 31 gennaio 2018: i nuovi tutorial dopo il record di ascolti

Maldamore facebook

Programmi tv 31 gennaio 2018: Coppa Italia Milan-Lazio, Maldamore, The Water Diviner, ‘90 Special e Duplicity