in

Indice Dow Jones sale di nuovo sopra 13.000 Punti

Il Dow Jones Industrial Average è avanzato di 172,79 punti, dell’1,4%, a 13.009,68 punti totali. Durante la settimana di quattro giorni di negoziazione, il mercato azionario degli Stati Uniti ha visto salire l’indice delle blu chips di 421,37 punti, pari al 3,3%, realizzando il miglior incremento settimanale dall’8 di giugno. Tutti e 30 i titoli che compongono il Dow Jones hanno chiuso con una media superiore, superando il livello dei 13,000 punti per la prima volta dopo le elezioni USA del 6 novembre. Sul mercato dei titoli tecnologici si sono registrati gli incrementi di Hewlett-Packard del 4,19%, di Microsoft del 2,78% e Cisco Systems dell’1,95% che hanno trascinato le blue chip. Tuttavia, HP ha chiuso in calo del 3,2% la settimana dopo aver annunciato di dover pagare una tassa relativa a irregolarità contabili presso una società acquisita l’anno scorso.

Standard And Poor 500 Indice

L’indice azionario Standard & Poor 500 è salito di 18,12 punti, dell’1,3%, a 1.409,15 punti mentre il Nasdaq Composite ha guadagnato 40,30 punti, pari all’1,4%, a 2.966,85 punti. I nove su dieci settori dello S&P500 saliti assieme ai titoli tecnologici hanno trascinato i mercati in guadagno. Stephen Wood, stratega di mercato principale di Russell Investments, ha dichiarato che si aspetta azioni che avranno forti oscillazioni di prezzo, in quanto gli investitori continuano a concentrarsi sulla prospettiva di aliquote fiscali più elevate e tagli alla spesa, il cosiddetto fiscal cliff. “Penso che i prezzi saranno volatili. In un tale giorno, riprendersi dalla recente debolezza non è sorprendente”, ha detto Wood. Russell gestisce circa 159 miliardi dollari in beni.

I principali mercati asiatici hanno ben performato dopo i dati cinesi di martedì che hanno mostrato l’aumento dell’attività manifatturiera nel mese di novembre per la prima volta in 13 mesi. Un cessate il fuoco tra Israele e Hamas ha anche dato una spinta alle scorte mondiali. Con i guadagni realizzati dalle borse d’oltreoceano, “il mercato americano potrebbe giocare un po’ da trascinatore con i numeri registrati dalla Cina”, ha detto Todd Salamone, vice presidente senior di Schaeffer Investment Research

Written by mbarbie1970

42 anni, Contabile d'Azienda, convivente, un figlio, dal 1990 nel settore commercio; dal 1995 settore industriale; freelance publishing, gestore ed amministratore del sito notiziemercatimondiali.com.
Appassionato esperto di borse e mercati finanziari, azioni, opzioni e futures.

Stagisti Giusto Compenso Quando Entra in Vigore

Tirocini Formativi Compenso Obbligatorio. Si, ma da quando?

Firenze Sott'acqua e Renzi Dov'è?

Firenze Sommersa: Renzi Dov’è?