in

Inflazione, contribuiranno al calcolo anche Smartphone e Tablet

La macro-categoria dei beni inclusi all’interno del paniere utilizzato dall’Istat per il calcolo dei differenziali dei prezzi relativi ai beni al consumo, si arrichisce di altre voci. Compariranno per la prima volta prodotti come gli Smartphone ed i Tablet di ultima generazione.

Aggiornamento dal punto di vista “tecnologico”, verrebbe da dire, resosi necessario in virtù del cambiamento delle abitudini di spesa degli italiani registrato nell’ultimo biennio. Consumatori che , nel 2012, si sono dimostrati non solo molto propensi all’ hi-tech ma anche maggiormente “ecologici” visto il sempre crescente ricorso al metano per le automobili.

Non solo tecnologia e rispetto per l’ambiente. All’interno del paniere figureranno altre voci come le bevande energetiche come, ad esempio, il Powerade ed il Gatorade. Anche in questo caso, l’immissione di questa particolare categoria viene giustificata dal fatto che gli italiani si scoprono sempre più inclini alla pratica sportiva.

In sostanza, nel 2013, il paniere di beni conterà ben 1.429 prodotti. 46 in più rispetto all’anno precedente.

 

 

Written by Luigi Storti

Laureato in Economia Aziendale con Master in Corporate Finance presso la Business School de "Il Sole 24 Ore", ricopre il ruolo di Group Treasurer in una S.p.a. in Milano. Appassionato ed esperto di Finanza Aziendale, Strutturata,Mercati Azionari, Bilancio e Politiche Economico-Finanziarie.

Milano, ospedale nell’Area C: 5 euro per entrare (o si va in taxi)

Caporale (Il Fatto Quotidiano): “Stanno regalando La7 a Berlusconi”