di Michele Iacovone in ,

Influenza gennaio 2016/2017: sintomi, cibi da evitare e rimedi naturali


 

Ormai entrata nel suo picco, con più di 2 milioni di casi conclamati, l’influenza 2016/2017 quest’anno è molto più aggressiva, vi sono però alcuni accorgimenti che si possono prendere per prevenirla e, in caso di contagio, curarla, oltre ai vaccini: ecco 9 cibi da evitare e i rimedi naturali efficaci

Influenza 2016 2017 sintomi cibi da evitare e rimedi naturali

Influenza gennaio 2016/2017: sintomi, picco e categorie a rischio

L’influenza 2016/2017 è ormai entrata nel suo picco con più di due milioni di casi conclamati in tutta Italia. Il dato potrebbe essere destinato a crescere nelle prossime settimane, gli esperti, infatti, prevedono fino a 6 milioni di persone a letto. Tra i sintomi più comuni da tenere sotto controllo, troviamo: mal di testa, dolori articolari e muscolari, febbre oltre i 38 gradi, spossatezza, inappetenza, vomito, nausea, diarrea. A questi si associano anche sintomi respiratori come tosse, raffreddore, congestione nasale. Tra le categorie a rischio, invece, ci sono gli anziani sopra i 65 anni, i bambini sotto i 6 anni, le donne oltre il terzo mese di gravidanza e i soggetti con altre patologie, quali problemi cardiovascolari, insufficienza renale, tumore, Hiv e infiammazioni.

->INFLUENZA STAGIONALE 2017: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI E LE INFORMAZIONI UTILI PER PREVENIRLA

Influenza gennaio 2016/2017: vaccini e cibi da evitare

I vaccini sono disponibili da ottobre 2016 e sono suddivisi in base alla fascia d’eta. Vaccino Adiuvato: adatto per gli anziani sopra i 65 anni e per i soggetti che non rispondono alle normali terapie. Vaccino Intradermico: indicato per gli adulti e per i bambini sopra i nove anni di età. Vaccino Split: indicato nei bambini sotto i tre anni e negli adulti. Oltre ai vaccini consigliati dagli esperti, vi sono alcuni accorgimenti che si possono prendere per prevenire il contagio o cercare di attenuare i sintomi dell’influenza, ad esempio, sarebbe meglio evitare i seguenti cibi: caffè, succo d’arancia che va consumato con parsimonia, in quanto l’acido citrico contenuto può irritare la gola, dolci soprattutto in quei casi in cui si è affetti da virus intestinali, bevande gasate che contengono zuccheri e sono disidratanti, snack croccanti che possono avere effetti irritanti sulla gola, alcolici che peggiorano la disidratazione in quanto hanno effetti diuretici sull’organismo, latte e derivati, cibi fritti, grassi o piccanti.

Influenza gennaio 2016/2017: i rimedi naturali efficaci per combatterla

Vi sono, inoltre, alcuni rimedi naturali o, come molti li chiamano, ‘rimedi della nonna’, che possono aiutare ad attenuare i sintomi della malattia e a favorire la corretta guarigione. Prima di tutto, bisogna curare il proprio vestiario: dunque sarebbe buona norma vestirsi a strati, in questo modo sarà più semplice evitare gli sbalzi di temperatura, una delle cause più comuni che favoriscono la malattia. Bisogna anche lavarsi sempre le mani dopo essere rientrati a casa e areare almeno una volta al giorno i locali per consentire il ricambio dell’aria. Per quanto riguarda i cibi da consumare, è preferibile mangiare molta frutta e verdura che favoriscono l’apporto di vitamine utili al sistema immunitario e bevande calde, come il classico brodo di pollo.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook