di Redazione in

Intimo femminile: ecco una guida per trovare quello che valorizza il proprio corpo


 

Come trovare l’intimo femminile in grado di valorizzare il proprio corpo? La risposta è semplicissima. Ecco alcune regole da seguire.

intimo femminile

Seno grande o piccolo, sedere sporgente o inesistente, fianchi larghi e vita stretta o viceversa. Ogni donna è diversa dall’altra e non c’è un reggiseno o un paio di mutande che può essere adatto a tutte. Per piacersi bisogna dapprima piacere, per essere più femminili che mai e soprattutto sensuali, invece, bisogna sentirsi a proprio agio con se stesse. E’ importante trovare capi di intimo femminile capaci di valorizzare le proprie curve. Come fare? In primis bisogna pensare alla qualità dei capi che si andranno a comperare. Un buon prodotto resiste nel tempo e soprattutto è in grado di abbracciare e sorreggere al meglio anche le forme più abbondanti.

Prima di ogni acquisto bisogna sempre controllare le tabelle delle taglie ricordandosi che reggiseno e mutande di un completo potrebbero non andare necessariamente bene. Tante donne hanno taglie diverse per il pezzo di sopra e per quello di sotto. In questi casi il consiglio migliore è quello di provare sempre entrambi i capi ed accertarsi che il completo possa andare bene, oppure, scegliere mutande e reggiseni separati da abbinare a seconda del proprio gusto e stile. Ogni marca tende, inoltre, a vestire in modo diverso rispetto a quella che si era soliti comperare ed è per questo che è sempre bene provare i capi ed accertarsi  che la taglia si adatti perfettamente alle proprie curve. Testare la coppa di un reggiseno avvolgendo il proprio ginocchio è uno dei vecchi trucchi della nonna che non sempre si rivela essere efficace. Per scegliere il capo più adatto bisogna fare attenzione sì alla misura della coppa, ma anche a quella della circonferenza. Un seno importante deve essere ben sostenuto,  anche attraverso dei ferretti inseriti nella stoffa, un seno più piccolo, invece, deve essere valorizzato con un bel push up o balconcino, magari anche leggermente imbottito.

Trovato l’intimo in grado di mettere in risalto le proprie caratteristiche si potrà quindi pensare a scegliere il colore ed il tessuto più adatto a seconda delle diverse occasioni. Serata galante? Il pizzo nero è un must, ma anche l’intimo di colore rosso di sicuro non farà fare alcuna brutta figura. Se si deve andare in palestra, invece, pizzi e merletti sono estremamente banditi. Qui l’intimo femminile dovrà essere il più pratico possibile.

Praticità, è questa la parola d’ordine quando si oltrepassa una certa età. Secondo quanto emerge da una ricerca ad opera di AstraRicerche-TENA l’intimo femminile più gettonato è quello più discreto e comodo che possa far sentire ogni donna a suo agio in ciascuna situazione.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook