in

Isabella Biagini è morta: l’attrice aveva 74 anni

Isabella Biagini è morta: l’attrice aveva 74 anni. Ex attrice e show girl, era da tempo malata e viveva in condizioni di grave indigenza come da lei spesso denunciato a mezzo televisivo. La Biagini, all’anagrafe Concetta Biagini, si è spenta oggi 14 aprile alle 8.52 nella clinica “Antea Hospice”, al Santa Maria della Pietà a Roma, dove era ricoverata da un mese per cure palliative. Lo scorso novembre era stata colpita da ischemia e da allora di lei non si erano avute più notizie.

Isabella Biagini ischemia

Proprio da quel 2 novembre infatti niente era trapelato circa le condizioni di salute dell’artista. Telegrafico fu in quell’occasione il comunicato diffuso dalle agenzie di stampa sul ricovero della Biagini: “L’episodio ischemico si è verificato quattro giorni fa nell’albergo dove l’attrice vive da quando è stata sfrattata. Biagini, nata a Roma il 19 dicembre 1943, ha superato la fase più critica e si trova attualmente nella casa di cura romana Villa Sandra”. Prima di allora Isabella Biagini era apparsa più volte in televisione per parlare delle spiacevoli vicissitudini che da anni stavano caratterizzando la sua esistenza. Prima sfrattata, finì poi in ospedale per via di un incendio scoppiato nell’appartamento in cui viveva, seguito ad un incidente stradale avvenuto nel Natale precedente, che la vide sottoposta ad un intervento chirurgico alla gamba. Quindi la malattia e la morte. E la solitudine che tanto la affliggeva.

ISABELLA BIAGINI ISCHEMIA, LEGGI SU URBANPOST

news incendio isabella biagini

Nata nel 1943 a Roma, Isabella Biagini aveva esordito nel 1955 con una piccola parte nel film Le amiche di Michelangelo Antonioni. Fu anche conduttrice e imitatrice televisiva, rivestì ruoli comici e fu la ‘svampita’ in tanti varietà degli anni Sessanta e Settanta. Partecipò a diverse commedie all’italiana come Amore all’italiana di Steno e Boccaccio di Bruno Corbucci, e commedie musicali come Non cantare, spara (1968) con il Quartetto Cetra, Bambole, non c’è una lira (1978) e C’era una volta Roma (1979). Una vita privata drammatica la sua, segnata da vicende sentimentali difficili e da due matrimoni falliti. L’evento doloroso da cui non si riprese più la morte della figlia Monica, nel 1998. Nel 2016 aveva denunciato la sua difficile condizione economica.

topo morto nell'insalata in busta

Genova topo morto nell’insalata in busta: coniugi sottoposti a cura antibiotica

lorenzo pizzuco incidente mortale

Ceriale incidente, ubriaco al volante travolge scooter: Davide muore a soli 17 anni