di Stephanie Barone in , ,

Iscrizioni scuola 2017-2018: apertura, scadenza e modalità per la registrazione al sito del Miur


 

Con gennaio partono le iscrizioni a scuola per l’anno scolastico 2017-2018: ecco tutto quello che c’è da sapere su date di apertura delle registrazioni, scadenza e modalità.

iscrizioni scuola 2017, iscrizioni scuola 2017 2018, iscrizioni scuola 2017 date di apertura, iscrizioni scuola 2017 scadenza, iscrizioni scuola 2017 modalità, iscrizioni scuola 2017 come fare,

Iscrizioni scuola 2017-2018: data di apertura e scadenza per la registrazione sul sito del Miur

Con l’inizio di gennaio e la fine delle feste del periodo natalizio, inizia il tempo in cui i genitori hanno la possibilità di iscrivere ad un nuovo ciclo scolastico i propri figli. Nei prossimi giorni infatti i genitori saranno chiamati ad effettuare le iscrizioni a scuola per l’anno scolastico 2017-2018 per i bambini e i ragazzi che dovranno iniziare il percorso scolastico alla scuola primaria e alla secondaria di I e II grado. Con la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, anche quest’anno i genitori saranno chiamati all’iscrizione dei propri figli attraverso il sito del Miur, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Per effettuare la procedura on line per le classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e II grado, l’apertura delle iscrizioni è prevista alle 8.00 del 16 gennaio mentre la scadenza è fissata per le 20.00 del 6 febbraio 2017. Già a partire dalle 9.00 del 9 gennaio però si potrà accedere alla fase di registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it; chi è già in possesso di un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) infatti potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Iscrizioni scuola 2017-2018, modalità: come effettuarle sul sito del Miur

Una volta in possesso dell’identità SPID ed effettuata la registrazione al sito del Miur, sarà possibile per i genitori iniziare con le iscrizioni scuola 2017-2018. Il primo passaggio fondamentale da effettuare è la scelta dell’istituto al quale si vuole iscrivere in proprio figlio; è possibile effettuare la scelta nella sezione “Scuola in Chiaro” dove sono registrati tutti i profili degli istituti. Una volta effettuato questo passaggio sarà necessario proseguire con le informazioni relative ai propri figli e al percorso di studi che si desidera scegliere.

Per quel che riguarda la scuola primaria, i genitori possono iscrivere alla prima classe i bambini che compiono 6 anni di età entro il 31 dicembre 2017 o eccezionalmente come “primini” coloro che li compiono entro il 30 aprile 2018. Per quel che riguarda invece i ragazzi che dovranno frequentare la prima classe della scuola secondaria di I grado,  i genitori potranno esprimere le proprie preferenze rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può essere di 30, 36 o 40 (tempo prolungato) ore settimanali, in presenza di servizi e strutture idonee nella scuola prescelta. Infine per i genitori che iscrivono i propri figli alla prima classe della secondaria di II grado in un istituto statale, c’è anche l’indicazione per la scelta dell’indirizzo di studio.

Iscrizioni scuola 2017-2018: chi non deve effettuare la modalità online

La circolare del Miur ricorda infine che sono escluse dalla modalità online per le iscrizioni scuola 2017-2018 le seguenti categorie:

1. classi delle scuole dell’infanzia, che invece prevedono ancora le iscrizioni cartacee presso l’istituto di riferimento;

2. scuole della Valle d’Aosta e delle province di Trento e Bolzano;

3. classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici e professionali;

4. percorso di specializzazione per “Enotecnico” degli istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, articolazione “Viticoltura ed enologia”;

5. percorsi di istruzione per gli adulti, ivi compresi quelli attivati presso gli istituti di prevenzione e pena;

6. gli alunni in fase di preadozione.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook

Parliamo di...