di Andrea Monaci in ,

Israele: bomba su autobus a Tel Aviv ancora morti nella notte a Gaza


 

La temuta risposta terroristica agli attacchi aerei israeliani su Gaza è arrivata stamattina: una bomba è esplosa su un autobus a Tel Aviv provocando 21 feriti. Intanto a Gaza i morti dall’inizio dei bombardamenti sono oltre 130.

ultime notizie mondo

Una bomba su un autobus nel pieno centro di Tel Aviv. E’ la reazione della frangia terroristica palestinese ai raid aerei israeliani su Gaza, che non sono ancora cessati e finora hanno causato oltre 130 morti. La bomba, esplosa mentre l’autobus transitava davanti al quartier generale dell’Esercito Israeliano ha causato 21 feriti, nessuno in pericolo di vita.

L’attacco si è verificato proprio nel momento in cui il segretario di stato americano, Hillary Clinton, si trovava colloquio con il Primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che l’ha immediatamente definito “un atto terroristico”. Sull’attentato indaga la polizia di Tel Aviv, che subito dopo l’esplosione ha fermato un palestinese che si trovava nei pressi, poi rilasciato. Sull’autobus è anche stato rinvenuto un altro ordigno inesploso.

Guerra Gaza Israele

L’attentato aggiunge altra benzina sul fuoco della crisi, mentre fino a ieri sera sembrava più vicina un’intesa per il cessate il fuoco a Gaza, con la mediazione del Presidente egiziano Morsi. La notizia dell’attentato è stata festeggiata a Gaza con spari d’arma da fuoco in aria: «se davvero si tratta di una operazione della nostra resistenza, ce ne felicitiamo», hanno commentato giornalisti di un’emittente palestinese vicina alle posizioni di Hamas.

Intanto le operazioni aeree israeliane su Gaza non sono cessate nemmeno nella notte, facendo salire il bilancio delle vittime palestinesi dall’inizio dell’operazione “Pilastro di Sicurezza” al oltre 130 morti, di cui almeno 21 sono bambini.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...