di Gianluca Sepe in ,

Italia – Marocco Under 21 4 – 0 video gol, sintesi e highlights amichevole 10 ottobre


 

Italia – Marocco Under 21 video gol, sintesi e highlights amichevole 10 ottobre, con le azioni salienti del match di Ferrara

Italia-Marocco Under 21 highlights

Una cornice di pubblico giovane e festante accoglie la Nazionale Under 21 a Ferrara, dove va in scena l’amichevole tra Italia e Marocco. Gli Azzurrini, reduci dal tennistico 6-2 contro l’Ungheria, giocano nello stadio della Spal un’altra gara amichevole per testare il gruppo in vista degli impegni che conteranno maggiormente nei prossimi mesi. L’Italia passeggia e a tratti da spettacolo, con gli Azzurrini che si impongono 4-0 con i gol di Parigini, Cutrone, Bonazzoli e Vido in pieno recupero. Di seguito la sintesi del match.

Parte subito forte l’Italia di Gigi Di Biagio che ottiene una punizione sulla trequarti, la battuta di Parigini gira bene ma finisce fuori dallo specchio della porta, non troppo lontano dai pali difesi da Benabid. Gli Azzurrini sembrano essere decisamente più in palla con il Marocco che fatica a manovrare e sbaglia passaggi elementari. La squadra di Wotte ha una fiammata al 5′, quando su un cross dalla sinistra arriva un colpo di testa ravvicinato che testa i riflessi di Audero, facendo sussultare i tifosi ospiti. Al 14′ i marocchini ci riprovano cercando di sfruttare un contropiede nato da un disimpegno post calcio d’angolo ma l’azione si conclude con un tiro deviato di En Nesyri che chiama Audero alla presa facile. Passano i minuti e l’Italia prova una reazione al 18′ con Parigini che va via in velocità e scarica un tiro potente che esce di poco alto sull’incrocio dei pali. Proprio dai piedi del più pericoloso giocatore azzurro arriva la rete che apre le marcature al 25′ del primo tempo: Parigini segna a giro sul palo lontano, sfruttando la sponda di Cutrone che protegge bene la palla in area. Il vantaggio galvanizza l’Italia, anche se la partita si continua a giocare a centrocampo; la seconda vera occasione arriva al 34′, con Chiesa che rimette in mezzo un pallone lungo, a rimorchio arriva Locatelli che chiude troppo il tiro concludendo fuori una ghiotta occasione. Il raddoppio degli Azzurrini arriva qualche minuto dopo, al 37′ quando Cutrone batte Benabid con una zampata, raccogliendo il preciso cross di Pezzella, liberato in fascia da un ottimo Mancini, preciso e propositivo. Il giovane attaccante del Milano avrebbe anche subito l’occasione di segnare nuovamente, grazie ad una perfetta imbeccata di Chiesa ma la sua conclusione viene deviata in angolo dal portiere marocchino. Poco prima di andare negli spogliatoi, è Federico Chiesa a rendersi pericoloso, con una conclusione dal limite che termina alta di un metro. Il primo tempo finisce così 2-0 per l’Italia.

Il secondo tempo ricomincia come era finito il primo, con gli azzurri più in palla e pronti ad attaccare il Marocco; il fraseggio dell’Italia è buono, con i ragazzi di Gigi Di Biagio che arrivano sempre con grande facilità nei pressi dell’area avversaria. Al 50′ Enrico Chiesa ci riprova ma il suo tiro si spegne ancora troppo distante dalla porta di Benabid. L’autore del gol Parigini viene ammonito al 56′ per aver disturbato una punizione. Al 60′ parte la girandola dei cambi, 5 in totale: per il Marocco escono Benktib e Bassi che lasciano il posto a Fadiz e Nassik mentre per l’Italia spazio a Bonazzoli, Orsolini e DePaoli al posto di Chiesa, Cutrone e Parigini. E’ proprio uno degli ultimi entrati, Bonazzoli, a siglare il terzo gol: bell’azione di Murgia sulla destra che va al cross e pesca l’attaccante in area, con l’attaccante della Spal che insacca facilmente. Dopo il terzo gol torna a farsi sotto il Marocco che al 67′ si fa rivedere in avanti con un calcio d’angolo, concluso alto sulla traversa. L’Italia prova di affondare nuovamente il colpo al 70′ con DePaoli che si infila in area dalla sinistra, perdendo il tempo del cross e facendosi rintuzzare in angolo dalla difesa ospite. Altri cambi al 75′, con l’Italia che cambia Manuel Locatelli per Matteo Pessina, Davide Calabria per Claud Adjapong e Filippo Romagna per Elio Capradossi; cambio anche per il Marocco con Wotte che manda in campo El Wardi. Prima dello scadere, Di Biagio pesca ancora dalla panchina, con Valzania e Vido che rilevano Favilli e Murgia. Gli azzurrini continuano ad attaccare fino alla fine, con il Marocco che fatica a trovare gli spazi per provare a siglare il gol della bandiera; nel recupero gli ospiti sfiorano la marcatura dopo un errore di Audero che smanacciandogli un tiro potente ma sulla ribattuta ravvicinata Hannouri la mette a lato. Gol sbagliato, gol subito: l’Italia cala il poker con Vido che tutto solo in mezzo all’aerea ha il tempo di stoppare e infilare Benabid per la rete che chiude i conti al Mazza. Italia batte Marocco 4-0.

 

ITALIA (4-4-2): Audero; Calabria (75′ Adjapong), Romagna (75′ Capradossi), Mancini, Pezzella; Parigini (60′ DePaoli), Locatelli (75′ Pessina), Murgia (80′ Vido), Chiesa (60′ Orsolini); Favilli (60′ Valzania), Cutrone (60′ Bonazzoli). All: Di Biagio

MAROCCO (4-3-1-2): Benabid; El Kaouakibi, Dari, Hammouti (75′ El Wardi), Khammas; Bacj, Mazraoui, Benktib (60′ Nassik); En Nesyri; Kiyne, Bassi (60′ Fadiz). All: Wotte

Reti: 24′ Parigini (I), 37′ Cutrone (I), 64′ Bonazzoli (I), 90′ Vido (I).

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Leggi anche

Commenta via Facebook