in

Jacovitti, i fumetti in mostra all’Ara Pacis di Roma

Ha rappresentato per oltre sessant’anni un punto di riferimento significativo ed emblematico del fumetto italiano: stiamo parlando di Benito Franco Jacovitti, maestro indiscusso di personaggi di successo come Mandrago, Tom Ficcanaso, Cocco Bill, Jak Mandolino, Zorry Kid, Elviro il Vampiro e Zagar. Attraverso le sue illustrazioni è stato raccontato un significativo spaccato dell’Italia, tratteggiata quasi sempre con genialità ed estrema ironia.

Jacovitti

Al Museo dell’Ara Pacis di Roma fino al 18 febbraio si terrà la mostra intitolata “Jacovitti 1939-1997”, dove vengono riproposti al pubblico degli appassionati e dei curiosi i lavori del grande maestro nelle sue tantissime sfaccettature. Jacovitti scrive la sua prima storia nel 1939 per la casa editrice “La Taurina”, e la sua lunga e prolifica carriera sarà stata segnata da molte collaborazioni importanti, tra cui Fellini, Metz, Steno e Mosca. Jacovitti lavorò per testate famose come Il Vittorioso, Il Giorno, Il Corriere dei Ragazzi, Il Corriere dei Piccoli, l’Europeo, Il Tempo. Nel dicembre del 1994 fu insignito dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Oscar Luigi Scalfaro.

L’orario di apertura della mostra è da martedì a domenica, dalle 9 alle 19, l’ingresso è consentito fino alle 18. Il prezzo del biglietto è di 9 euro. Per informazioni è possibile chiamare il numero 06.0608.

Written by Luigi Boccia

È direttore artistico ed editoriale della rivista da edicola Sci Fi Magazine, ed è stato direttore responsabile di diverse testate storiche, tra le quali Telefilm Magazine, Weird Tales e Guida Tv. Lavora come sceneggiatore di film e fumetti, ed è autore di romanzi, racconti e saggi.

I Videogiochi tra divertimento e rischio

Studenti all'estero non potranno Votare

Elezioni politiche 2013: in 25mila non potranno votare