in

Jessica Faoro uccisa a Milano tranviere, news moglie: per Roberta Bruzzone “non poteva non sapere”

Omicidio Jessica Faoro ultime notizie: che ruolo ha avuto in tutta questa terribile vicenda Veronica, la moglie di Alessandro Garlaschi, il 39enne tranviere Atm arrestato con l’accusa di avere massacrato con 40 coltellate la 19enne che ospitava in casa da una decina di giorni? L’interrogativo è ancora senza risposta e mentre le indagini vanno avanti anche per chiarire questi dubbi, il sospetto che la donna fosse a conoscenza della maniacale ossessione che il coniuge aveva per la ragazza si fa sempre più forte. Del resto Veronica accettò – all’arrivo in casa di Jessica, assunta dalla coppia per svolgere le faccende domestiche – di essere presentata da Garlaschi alla ragazzina come sua “sorella”. Perché? E’ nella natura alquanto anomala del rapporto tra i coniugi che potrebbe celarsi l’ambiguo comportamento della moglie del tranviere.

 

“Mia figlia era con me, siamo rimaste in casa fino alla mattina seguente. La mattina è venuto mio genero, si è messo a piangere e aveva le mani ferite” – sostiene con forza la madre di Veronica, assicurando che quando nell’appartamento di via Brioschi a Milano si consumava il massacro della povera Jessica la figlia non era presente nella casa del delitto, perché dormiva da lei – “Continuava a ripetere che voleva bene alla ragazza e che si è trattato di legittima difesa. Secondo me lei lo ha colpito forte e a lui è venuta l’agitazione. Magari voleva aiutarla e coccolarla un po’ perché l’ha vista un po’ agitata, lei avrà capito male”. La suocera di Garlaschi lo difende e dice di credere che il tranviere ha colpito il ragazzo “per legittima difesa”, sebbene l’accanimento sulla vittima (40 coltellate) smentisca siffatta ricostruzione dei fatti.

Leggi anche: Jessica Faoro uccisa a Milano news, moglie tranviere: dal matrimonio farsa alla sudditanza verso Garlaschi

20enne uccisa a milano

Sul fatto che la moglie del tranviere fosse ignara delle intenzioni di Garlaschi verso Jessica e che avesse nei suoi confronti delle idee malsane (secondo la Procura infatti Jessica sarebbe stata massacrata a coltellate per aver respinto per l’ennesima volta le avances del tranviere che la molestò nel sonno anche una settimana prima del delitto) nutre dei dubbi anche Roberta Bruzzone. “Ritengo che Jessica abbia pagato con la vita il suo ennesimo fermo rifiuto dinnanzi agli ossessivi tentativi di approccio sessuale di Garlaschi. Sul punto ritengo davvero improbabile che la moglie di Garlaschi nn fosse a corrente della crescente ossessione dell’uomo per Jessica e delle reali intenzioni del marito la sera del brutale delitto”, lo scrive la nota criminologa sulle pagine del settimanale Giallo.

Vasco Rossi Tour 2018 biglietti, nuovi tagliandi in arrivo: disponibilità su VivaTicket dal 20 marzo, le ultimissime

lago d'iseo cadavere donna

Lago d’Iseo cadavere di donna affiora dall’acqua: macabro ritrovamento a Marone