in

Juventus e Inter multate, 2 giornate a Delio Rossi

Rese note da poco più di mezzora le decisioni del Giudice Sportivo in merito ai fatti incresciosi accaduti ieri nei vari stadi d’Italia. Senza dubbio una delle scene più scioccanti dal punto di vista sportivo, è stata la reazione, un po’ troppo impulsiva, dell’allenatore Delio Rossi, verso il termine di Sampdoria-Roma.

Il tecnico della Samp, infatti, a seguito di una provocazione del calciatore giallorosso Burdisso (pare per un insulto rivolto proprio all’allenatore avversario), avrebbe non solo mostrato il dito medio al giocatore, ma anche spronato a muso duro il capitano romanista Francesco Totti, facendosi così espellere dal campo. Per di più, uscendo, avrebbe anche incitato la curva ligure, quasi in segno di vittoria.

Esternazioni che non sono state apprezzate dalla società dell’A.S.Roma, dai calciatori dello stesso club (in particolare a Daniele De Rossi, che ha definito “Imbarazzante” il gesto di Delio Rossi, in una conferenza stampa rilasciata oggi) benchè meno al Giudice Sportivo: 2 giornate effettive di gara al tecnico “per avere, al 48° del secondo tempo, con plateale gestualità, assunto un atteggiamento ingiurioso e provocatorio nei confronti di un calciatore avversario; infrazione rilevata da un Assistente”. 

Inter nuovo stadio

Non è andata meglio a due squadre del calibro di Juventus e Inter: entrambe le tifoserie, infatti, sarebbero state accusate di discriminazioni razziali e cori insultanti. 15.000 Euro di sanzione perciò alle due società, come si legge dai seguenti verdetti del Giudice:

Ammenda di € 15.000,00 : alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, al 41° del primo tempo e al 42° del secondo tempo, indirizzato ad un calciatore di altra Società cori
insultanti e costituenti espressione di discriminazione razziale; sanzione attenuata ex art. 13,
comma 1 lettera a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le forze dell’ordine
a fini preventivi e di vigilanza”.

Ammenda di € 15.000,00 : alla Soc. JUVENTUS per avere suoi sostenitori, al 44° del primo tempo, indirizzato alla tifoseria di altra squadra cori insultanti e costituenti espressione di
discriminazione razziale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lettera a) e b) CGS, per avere la
Società concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Written by Virginia Sirtori

26enne, Sanremese di origine, Milanese per adozione.
Figlia di un giornalista sportivo, sogna di seguirne le orme.
Ama definirsi una "Calciofila DOC", conosce la regola del fuorigioco e non si lascia sfuggire mai l'ultima notizia in materia, tanto da sfinire i due uomini di casa (compagno e gatto). Per sua fortuna, ha una sorella laziale che le fa da complice.

Calciomercato Sampdoria: Icardi in vendita?

Ecco i possibili successori di Papa Benedetto XVI: Bagnasco, Scola, Ouellet