in

La Fiorentina perde il suo primo tifoso: è morto Mario Ciuffi

Ciuffi per anni è stato ospite fisso nelle trasmissioni televisive e radiofoniche sulla Viola. Negli ultimi anni era stato spesso ospite di ‘Quelli che il calcio’ immancabilmente come inviato dallo stadio ‘Artemio Franchi’. Amava la Fiorentina come una figlia. Che fosse in Coppa dei Campioni o in C2 nel triste anno della Florentia Viola, il Ciuffi era sempre lì. A sostenerla, a soffrire per lei e a festeggiare ogni gol, ogni successo. e siccome niente accade per caso Ciuffi è morto nel giorno del compleanno di Roberto Baggio uno dei giocatori più amati e discussi della Fiorentina.

Capelli bianchi, faccia simpatica impossibile da dimenticare, era considerato il censore di usi e consumi calcistici fiorentini. Proverbiali le sue ‘frustate’ con cui, tra il serio e il faceto bacchettava calciatori e dirigenti viola e non. Ciuffi era a tutti gli effetti (e a giusta ragione) considerato il primo tifoso della Fiorentina e tutti i nuovi acquisti viola venivano ‘battezzati’ proprio dal grande Mario con la sciarpa viola, quel colore che lui ha tanto amato in vita e che domenica sera gli ha regalato l’ultimo successo: il 4-1 con l’Inter.

Tutta la città di Firenze renderà omaggio ‘al Ciuffi’. A Palazzo Vecchio è stato ricordato con un minuto di silenzio. A dicembre le sue condizioni si erano aggravate e non passava giorno che grandi ex giocatori del passato viola si informassero del suo stato di salute.

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

La7, sarà Cairo il nuovo proprietario

Rabbia da steroidi, Oscar Pistorius come Chris Benoit?