in

La Green Economy per rilanciare l’occupazione giovanile

Prima rimanevano al verde, adesso per i trentacinquenni e i neolaureati ventottenni è stato creato un “fondo verde”. Il settore della Green Economy è dei giovani. Un finanziamento pari a 460 milioni di euro da destinare ai comparti dell’economia per la messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e sismico. Lo ha annunciato il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini lunedì nel corso di una conferenza stampa a Roma.

Ministro Clini Ilva Taranto

I progetti da presentare dovranno essere rivolti a settori specifici come: rischio idrogeologico e sismico; ricerca, sviluppo e produzione di biocarburanti di seconda e terza generazione; ricerca, sviluppo e produzione mediante bioraffinerie di prodotti intermedi chimici da biomasse e scarti vegetali; ricerca, sviluppo, produzione e installazione di tecnologie nel solare termico, solare a concentrazione, solare termo-dinamico, solare fotovoltaico, biomasse, biogas e geotermia e così via.

La Green Economy è una scelta di sviluppo sostenibile approvata dalle direttive dell’Unione Europea nel 2009 secondo cui il 20% delle energie utilizzate devono provenire da energie rinnovabili a sostegno dell’ambiente e contro i cambiamenti climatici e ambientali. L’ammontare del finanziamento è ripartito in 10 milioni di euro da destinare ai progetti e agli investimenti delle società a responsabilità limitata semplificata e 70 milioni di euro, per il rispetto del decreto legge del 7 agosto 2012, al finanziamento per la riqualificazione nell’area definita del Sito di interesse nazionale di Taranto (SIN).

I restanti 380 milioni di euro sono destinate a beneficiari di finanziamenti in forma individuale, societaria e consortile. Nel bando ufficiale si legge “I progetti di investimento presentati dalle imprese devono prevedere occupazione aggiuntiva a tempo indeterminato almeno di 3 giovani con età non superiore a 35 anni alla data di assunzione. Nel caso di assunzioni superiori a 3 unità, almeno un terzo dei posti è riservato a giovani laureati con età non superiore ai 28 anni”.

Tutti i dettagli sul sito del Ministero dell’Ambiente.

Written by Manuela Vento

E' nata a Messina e ha studiato storia contemporanea, storia delle Rivoluzioni in modo particolare la Repubblica Partenopea del 1799, e storia delle donne (Olympe De Gouges, Eleonora De Fonseca Pimentel, Angelica Balabanov). Giornalista pubblicista presso la redazione del settimanale "Centonove"; insegnante (precaria) di Storia dell'Arte e, Storia e Filosofia. Ama il teatro, il mare e ascoltare musica.

Nel Blu Dipinto di Blu

zambezia-3d

Film per Bambini: al Cinema Arriva Zambezia