in

La notte degli Oscar 2013, Domenica gli awards, chi saranno i vincitori?

La prima sorpresa di questa 85ma edizione è il presentatore, sarò infatti Seth MacFarlane, autore della celebre serie TV “I Griffin” a chiamare i vincitori sul palco. Di seguito la presentazione:

Proprio ieri, i seimila membri della giuria dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences hanno terminato il loro lavoro decretando i vincitori degli Oscar 2013. Ovvio che i risultati saranno conosciuti solo domani, saldamente tenuti segreti e certificati dalla Price Waterhouse Coopers per la prima volta dopo 84 anni.

Oltre ai vincitori domani seguiremo le conseguenti polemiche, la gaffe e i soliti ringraziamenti di chi potrà festeggiare. Tra i papabili se la giocano soprattutto Lincoln, diretto da un immenso Steven Spielberg con la fantastica performance di Daniel Day Lewis nei panni del più grande presidente degli Stati Uniti di America e con la partecipazione di Sally Field e David Strathairn e Argo.
Sembrava che Lincoln avesse conquistato tutti con Spielberg ma Ben Affleck, regista ed interprete di Argo, si è assicurato diversi premi tra cui i SAG e soprattutto il “director guild of america award”, che spesso la dice lunga sugli esiti degli Oscar.

Ben Affleck ha davvero sorpreso con questo lavoro, tratto da un libro di Tony Mendez e Matt Baglio, che racconta i fatti della rivoluzione Iraniana del 1979 e ci sono ottime possibilità che il marito di Jennifer Garner ed ex di Jennifer Lopez possa assicurarsi il titolo di “miglior film”, consacrandosi anche come regista.

Fa parlare di se la bionda Helen Hunt, che compare senza veli nel film The Sessions di Ben Lewin e che appare candidata a vincere l’Oscar come migliore attrice. Alla non più tenera età di 50 anni, Helen Hunt non solo si spoglia per scene di sesso anche troppo realistiche, ma fornisce un’eccellente performance che mostra la sua maturità come attrice.
Ecco il trailer presentato dallo stesso Lewin:

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

Ecco le migliori discoteche a Milano

Stress da Smartphone, come curarlo