in

Latina, 13enne muore in vacanza: risucchiata dal bocchettone della piscina dell’hotel

Latina, morta ragazzina aspirata da un bocchettone della piscina in un hotel a Sperlonga. Il dramma si è consumato ieri; ricoverata in ospedale in gravi condizioni, la 13enne  è deceduta nella notte. Sul caso indagano i carabinieri. Il fatto si è verificato in una struttura alberghiera di Sperlonga, località turistica in provincia di Latina. La vittima è una bambina originaria di Frosinone, in vacanza con i genitori, morta dopo essere stata letteralmente aspirata da un bocchettone della piscina. Quando la bimba è stata soccorsa era già in condizioni molto gravi. L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 11 luglio.

Il bocchettone subacqueo per il ricambio dell’acqua della piscina in cui stava facendo il bagno, l’avrebbe risucchiata. Attimi terribili prima che un turista americano e altre persone che hanno assistito alla scena sono riusciti a liberarla dell’impianto. Sul posto è stato un medico a darle i primi soccorsi in attesa che arrivasse l’ambulanza. Poi il trasporto d’urgenza all’ospedale Gemelli di Roma e il decesso nella notte. I carabinieri hanno già ascoltato ascoltato i responsabili dell’hotel e gli addetti alla manutenzione della piscina per capire eventuali malfunzionamenti nei sistemi di sicurezza dell’impianto. La piscina è stata quindi posta sotto sequestro per consentire di effettuare tutti i rilievi e gli accertamenti del caso.

 

Potrebbe interessarti anche: Pont Canavese scomparsa Elisa Gualandi: sospetti sulla vicina di casa

Piscina immagine di repertorio – Photo credits Pixabay

Secondo una prima ricostruzione, ieri pomeriggio intorno alle 17 la ragazzina si sarebbe tuffata in piscina per un bagno, poi ad un tratto per cause e dinamiche ancora tutte da chiarire è stata aspirata da un bocchettone ampio circa 20 centimetri, che si trova sul fondo della piscina. Vedendola in difficoltà, alcune persone l’hanno aiutata riuscendo a portarla fuori dall’acqua. Una volta fuori dalla piscina la 13enne avrebbe anche ripreso conoscenza dopo essere stata rianimata, ma ciò non è bastato a salvarle la vita. Durante la notte è morta in ospedale. Già predisposta l’autopsia per chiarire le cause del decesso.

 

Alberto Mezzetti corteggia Barbara D’Urso: “Mi fa impazzire, quelle cosce e quei piedi…” dichiarazioni ‘hot’

Decide di non tagliarsi i capelli nel corso della sua vita per un motivo molto strano. Però, un giorno, si sveglia e decide di andare dalla parrucchiera: dopo 7 ore di taglio per mettere a posto quel terribile disastro le diventa così: una trasformazione da TOP MODEL