di Redazione

Lavatrici: quale scegliere per ottimizzare spazi e rendimento


 

Sono tante le lavatrici in commercio, ma non tutte si adattano alle proprie esigenze, soprattutto se si ha un appartamento modesto dove lo spazio non abbonda. Ecco quindi qualche consiglio su quale scegliere per ottimizzare spazi e rendimento.

Non tutte le offerte lavatrici sia online che nei negozi possono soddisfare le esigenze di chi ha stanze piccole e spazi ristretti. Scegliere con consapevolezza, in questi casi, è la cosa migliore da fare. Dopo aver preso le misure, per ottimizzare spazi e rendimento, è bene controllare le soluzioni migliori e selezionare gli elettrodomestici che rispondono in pieno a tutte le proprie esigenze. Solo dopo aver fatto una cernita accurata, restringendo così il campo, si potrà procedere con l’acquisto.

Per chi ha una casa molto piccola e deve inserire una lavatrice in uno spazio ristretto ci sono innumerevoli lavatrici piccole, ovvero lavatrici che hanno dimensioni contenute senza che le misure vadano ad intaccare la varietà di funzioni offerta. Piccolo non vuol dire meno efficiente, poco silenzioso e difficile da caricare e programmare. Anche le lavatrici meno ingombranti possono avere programmi ad hoc per ogni tipo di esigenza, da chi soffre di allergia ai chi ha bambini piccoli in casa. La tecnologia è uguale in tutte le lavatrici e riserva agli acquirenti gli stessi benefici, a cambiare sono le dimensioni del cestello e la capacità di carico. A dire la verità secondo gli esperti le lavatrici più piccole consumano meno e rispettano meglio l’ambiente.

In una casa piccola fra gli elettrodomestici per lavare la biancheria si può quindi scegliere fra una lavatrice di piccole dimensioni con l’oblo e una lavatrice carica dall’alto, ovvero una vera e propria innovazione nel mondo del lavaggio con macchina. Nel primo caso, quelle con la carica frontale, hanno una profondità di 45 centimetri e si possono arrivare a lavare circa 4 o 5 chilogrammi di bucato. Esistono anche lavatrici con cui si possono recuperare ben dieci centimetri per quanto riguarda la profondità, ma si perde circa un chilo per quanto riguarda la capienza. Nel secondo caso, quello delle lavatrici con carica dall’alto, ciò che si risparmia in larghezza lo si recupera in altezza. Ci sono anche lavatrici personalizzabili; la scelta, però, è meno ampia e i prezzi lievitano notevolmente. Esse sono adatte per lo più a chi deve, magari, sostituire la lavatrice precedente che era incassata all’interno di un mobile e che quindi deve avere le stesse medesime misure.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...