di Andrea Monaci

Lavoro: La Vendita Diretta cresce ancora


 

In uno scenario di crisi pressoché generalizzata c’è chi ancora vede dati positivi. E’ il caso del settore della vendita diretta, cioè quello delle aziende che propongono i loro prodotti con i famosi “piazzisti”, i venditori che operano porta a porta o negli eventi fieristici

Vendita Diretta Settore in Crescita

Le aziende più importanti di questo settore in Italia sono riunite sotto l’egida di Univendite, l’Unione italiana vendita diretta. Al 30 settembre 2012, il fatturato del settore ha toccato quota 817 milioni, 981mila euro (il 3,2%) in più rispetto allo stesso periodo del 2011. Un risultato in linea con l’andamento dell’anno, che aveva registrato un + 2,9% nel primo trimestre e un + 3,3% nel secondo.

Ha commentato Luca Pozzoli, presidente di Univendita:

«Ci confermiamo una realtà in controtendenza, capace di reagire, risultati alla mano, a una situazione economica che resta critica, con il quinto trimestre consecutivo di Pil in diminuzione. La ragione è molto semplice e risiede nella nostra specificità: gli incaricati alla vendita, che, oltre a proporre prodotti di qualità, hanno anche maturato una professionalità che fa la differenza nelle dinamiche commerciali».

Sarà, ma il settore è ancora relativamente poco attraente per chi vuol tentare la carriera di agente di vendita. Per quale motivo? Difficile spiegarlo. La vendita “porta a porta” è forse ancora considerata ancora una “figlia minore”, crediamo più per motivi di immagine che per altro. Il settore infatti offre buone prospettive: l’occupazione, con 61mila 751 addetti, è in crescita del 3,2% rispetto al terzo trimestre 2011.

Ad Univendita aderiscono 10 aziende, tra cui alcuni nomi molto noti: AMC Italia, Bofrost Distribuzione Italia, CartOrange, Dalmesse Italia, Jafra Cosmetics, Just Italia, Lux Italia, Tupperware Italia, Vorwerk Contempora, Vorwerk Folletto.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook