in ,

Legge Rovazzi, guidare un trattore? Ecco cosa serve con la nuova proposta in Senato

Legge Rovazzi. Non è uno scherzo, ma quanto presentato al Senato nella giornata di ieri dal senatore Bruno Astorre, Partito Democratico. Fabio Rovazzi, cantante lanciato da Fedez e J-Ax, è diventato celebre in estate con il tormentone “Andiamo a comandare.” In una delle strofe si fa riferimento al “Trattore in Tangenziale.” ed ecco che da qui prende il nome questo disegno di legge presentato dal Pd. Ma cosa cambia per chi guida i trattori? Ecco quello che dobbiamo sapere.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA POLITICA ITALIANA

Legge Rovazzi: cosa cambia per chi guida un trattore

Legge Rovazzi, cosa cambia per chi guida un trattore? Con le regole di oggi chi compra un mezzo agricolo e lo vuole immatricolare per guidarlo non solo sul proprio terreno ma anche sulle strade normali deve essere un agricoltore di professione. Il disegno di legge, primo firmatario il Pd Bruno Astorre, cancella questo limite: immatricolazione e circolazione sulle strade diventerebbero possibili per tutti. Magari in tangenziale no, perché è comunque vietato. Ma sulla Statale sì.

—> COSA DEVI SAPERE SU FABIO ROVAZZI

Legge Rovazzi: il perché di questo limite

Il limite oggi previsto dalla legge aveva una sua logica: fino a qualche anno fa all’immatricolazione di un trattore era legata la possibilità di comprare il gasolio a un prezzo più basso, uno sconto riservato giustamente agli agricoltori di professione. Oggi il gasolio agevolato esiste ancora ma non è più legato all’immatricolazione di un trattore bensì al possesso di una partita Iva come imprenditore agricolo. Da qui l’idea di consentire l’immatricolazione e la circolazione su strada anche a chi non è un agricoltore professionista.

John Wick 2 Trailer, uscita, trama: Scamarcio e Gerini al fianco di Keanu Revees, tutto quello che devi sapere (VIDEO)

Imma Battaglia a Domenica Live

Isola dei Famosi 2017 news, Eva Grimaldi non vincerà? Striscia La Notizia sorprende tutti