di Michele Iacovone in , ,

Leucemia infantile: nuova tecnica permette trapianto di midollo da genitore non compatibile


 

Dall’Ospedale Bambin Gesù di Roma arriva una nuova tecnica che potrebbe garantire il trapianto di midollo anche da genitori non compatibili, salvando così centinaia di bambini

Leucemia infantile, nuova tecnica permette trapianto midollo da genitore non compatibile

Secondo un recente studio condotto dai ricercatori dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma, il trapianto di midollo da genitori non del tutto compatibili sui figli affetti da leucemia infantile, può avere risultati molto simili e le stesse probabilità di guarigione del midollo ricevuto da soggetti compatibili. I risultati dello studio sono stai pubblicati sulla rivista internazionale Blood.

Questo importantissimo risultato è stato ottenuto grazie a una nuova tecnica di manipolazione cellulare, che è stata allargata anche ai tumori del sangue e alle leucemie infantili. Come hanno annunciato i medici dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma: “È un’occasione di guarigione definitiva per centinaia di bimbi in Italia e nel mondo“. Il metodo è stato concepito dal dottor Franco Locatelli, direttore del Dipartimento  di Oncoematologia e Medicina Trasfusionale dell’ospedale.

Anche senza un donatore del tutto compatibile, dunque, questa tecnica consente il trapianto di midollo da parte di uno dei due genitori: le percentuali di guarigione, inoltre, sono molto simili a quelle del donatore compatibile. Fino a questo momento sono stati 80 i pazienti con leucemia infantile e acuta sotto cura e la percentuale di guarigione è stata del 70 per cento. Questa nuova cura potrebbe salvare la vita e curare definitivamente centinaia di bambini.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook