di Sabina Schiavon in ,

Libri estate 2017: leggere diventa social con “Books on the Beach”


 

Books on the beach, i libri dell’estate diventano social: ecco la nuova challenge dedicata ai lettori

libri estate 2017

L’avere tanto tempo da dedicare ai libri in estate è una delle note più piacevoli di questo caldo periodo dell’anno, da molti utilizzato per le vacanze e per dedicarsi quindi ai propri hobby. Ecco allora che Libreriamo – piattaforma web dedicata alla cultura – ha dato il via all’iniziativa “Books on the Beach”, una challenge che prevede di immortalare l’estate all’insegna dei libri e postare quindi le immagini sui principali social network.

==> NOTTE DI SAN LORENZO 2017: ORIGINI, TRADIZIONI E APPUNTAMENTI DA NON PERDERE

“Nonostante i dati dicano che in Italia si legge sempre meno, basta guardarsi intorno per notare come la sensibilità di alcune aziende e della stessa gente comune nei confronti dei libri sia in sensibile aumento. Una buona abitudine che proprio in estate deve trovare la sua grande conferma: soprattutto in spiaggia, luogo simbolo delle ferie estive. Vogliamo che i libri rappresentino i migliori compagni di queste vacanze estive. Per questo motivo, vogliamo sfruttare la viralità dei social più popolari, coinvolgendo la gente in modo semplice e divertente. Ognuno può dare un suo contributo, dimostrando l’importanza dei libri e la loro sempre maggiore presenza nella vita di tutti i giorni, anche in estate” ha affermato Saro Trovato, fondatore di Libreriamo, in una dichiarazione resa all’Ansa.

Ma come funziona l’iniziativa “Books on the Beach”? La challenge sarà la grande protagonista dell’estate di Instagram, il social network fotografico per eccellenza. Tutti i “Book Hunter” (cacciatori di libri) non dovranno fare altro che immortalare i titoli delle proprie lettura ma anche book crossing, biblioteche sulla spiaggia o librerie itineranti. Ogni foto dovrà essere corredata dall’hashtag dedicato #Booksonthebeach e dal tag a @Libreriamo.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...