in

Lino Banfi moglie, il dramma di Nonno Libero: “Proprio ora che dovevamo goderci la vecchiaia…”

Lino Banfi, in questi giorni, ha spento le candeline numerate (82) sulla torta: è stato il primo compleanno festeggiato nel ristorante di “famiglia”, a Roma, nel quartiere Prati, accanto alla figlia Rosanna e al figlio, Walter, insieme al carico di nipoti e amici. Alla sua sinistra, è seduta la donna più importante della sua vita: quella Lucia Zagaria che ha sposato nel 1962, dopo dieci anni di fidanzamento, con un matrimonio osteggiato dalla famiglia di lei e celebrato di nascosto. Un amore indissolubile, anche – e soprattutto – adesso che l’attore pugliese si trova a dover convivere con la malattia della sua Lucia. Ed è proprio a Il Messaggero che racconta il suo dramma: «Mia moglie, a volte, mi chiede come farò quando lei non sarà più in grado di riconoscermi. E io, per tranquillizzarla, le rispondo che ci ripresenteremo un’altra volta» E ancora: «Non riesco ad accettarla – dice, seduto nella sala dell’Orecchietteria aperta 9 mesi fa – Non accetto che mia moglie non stia bene, in un momento in cui mi sarei voluto godere la mia vita accanto a lei».

Come sta la moglie di Lino Banfi?

«Oggi sta bene – spiega l’interprete di tanti film cult, che hanno fatto la storia del cinema italiano – È sorridente, mi riconosce, anche se sa bene quale può essere la sua strada. E io non riesco a rassegnarmi, ora che ci dovevamo godere insieme la vecchiaia». «Io mi sento di avere la mente fresca di un trentenne – dice di sé il protagonista di Vieni avanti cretino e L’allenatore nel pallone – Tanti attori, molto più giovani di me, mi invidiano la memoria. E poi ho una salute di ferro: non ho mai preso una pillola in vita mia: il colesterolo e i trigliceridi sono perfetti».che tempo che fa

Un Medico in Famiglia 11 ci sarà? Ecco la risposta di Nonno Libero

E mentre Nonno Libero aspetta ancora che la Rai decida se far iniziare le riprese de un Medico in Famiglia 11 («Almeno me lo facciano sapere: invece che farla di 13 puntate, siamo disponibili anche a farne 5. Ma mi diano una risposta, perché mi fermano in continuazione per strada per sapere che ne sarà della serie»), dice di non vedere suoi eredi: «Forse Checco Zalone, anche se ha una comicità più sofisticata della mia. Ma visto che non mi piacciono, come potrebbe esserci un erede di qualcuno che non amo?».anticipazioni domenica in l'arena

Written by Andrea Paolo

46 anni, nato in provincia di Reggio Calabria, emigrato negli anni '80 al nord, è laureato in scienze politiche. Ha lavorato come ricercatore all'estero e studia da anni la criminalità organizzata. Per UrbanPost si occupa di news di cronaca e di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo.

Bonus Cultura 2018 requisiti: sarà cancellato? Ecco cosa cambia dal 2020

Brunori Sa con Dario Brunori su RaiTre: dal 14 luglio un viaggio generazionale di cinque puntate