di Antonio Paviglianiti in

Livorno, benefattore compra all’asta la casa di un disabile e gliela restituisce


 

Livorno, un benefattore compra all’asta giudiziaria la casa di un disabile che aveva perso il lavoro ed era stato sfrattato. Il misterioso uomo fa un gesto inaspettato: “Potrà viverci lui, non mi dovrà nulla neanche di affitto.”

Ogni tanto qualche notizia di umanità capace di scaldare il cuore. Succede a Livorno che un uomo, un disabile di 46 anni, Alessandro D’Oriano, perda la casa dopo aver perso anche il lavoro per circostanze poco chiare. Un benefattore, così, quando ha letto la notizia di un disabile (con pensione da 257 euro al mese) si è voluto adoperare per rendere “giustizia”. L’uomo ha perso la casa  per l’impossibilità di pagare il mutuo ed è stato colpito da ictus a causa dell’accumulo di stress.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<<

Così il benefattore segreto si è commosso, ha chiamato il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin,  che lo ha messo in contatto con il fratello del disabile e poi ha deciso che quella casa l’avrebbe comprata lui all’asta giudiziaria garantendo a quell’uomo di rimanervi per sempre senza pagare nulla di affitto. “Se un domani vorrà acquistarla di nuovo la riavrà al prezzo che l’ho pagata io — ha detto ai familiari il misterioso benefattore —, altrimenti potrà restarci a vita.”

>>> Notizie dal mondo con UrbanPost <<<

Intanto, al Corriere della Sera parla l’avvocato Francesco Tanzini: “Ho conosciuto di persona il benefattore, è un uomo sensibile, ero presente quando ha acquistato all’asta la casa del mio cliente. È rimasto colpito dalla storia di Alessandro D’Oriano, che oltretutto ha perso il lavoro ingiustamente e per questo abbiamo fatto causa, e ha voluto fare qualcosa di importante per lui. È completamente disinteressato, non ha secondi scopi se non quello di dare una mano ad Alessandro…”

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook