in

Livorno, studenti imbianchini. Ma è una punizione

Cinque studenti del secondo anno dell’Istituto Tecnico Industriale ‘Galilei’ di Livorno sono stati sospesi per alcuni giorni dalle lezioni, ma anziché rimanere a casa sono stati convocati a scuola dalla dirigente scolastica Giuliana Ficini che, con loro somma sorpresa, ha consegnato ai ragazzi pennelli e vernice con cui sono stati obbligati a tinteggiare un intero corridoio dell’edificio per tanti giorni quanti ne prevedeva il provvedimento sospensivo.

Pena commutata, quindi, e soddisfazione di tutti. Della preside, la cui idea è destinata a fare..scuola, ma anche degli stessi studenti-imbianchini che alla fine della loro opera hanno commentato: “S’è trattato di una punizione esemplare ed educativa. Senza dubbio lo studio è meno faticoso del lavoro”. Un provvedimento analogo fu irrogata ad uno studente nello scorso anno scolastico e la sua ‘risposta’ fu ugualmente positiva.

Chiamateli lavori scolasticamente (o socialmente) utili. Fatto è che questa trovata geniale sembra davvero convincere anche i più indisciplinati a rigare dritto.

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

juventus

Calciomercato Juventus: Idea Gabbiadini per l’attacco

Contratto Candidati Pdl

Popolo delle Libertà, il contratto dei candidati