di Antonio Paviglianiti in ,

Livorno, tocca i fili dell’alta tensione e muore folgorato: bravata si trasforma in tragedia


 

Tragedia a Livorno dove una bravata è finita nel peggiore dei modi per un ragazzo di 18 anni: Giordano Cerro è morto dopo aver toccato i fili dell’alta tensione

Incidente Livorno

Doveva essere una semplice bravata di due ragazzi adolescenti ma si è consumata in un’autentica tragedia: nella notte, a Livorno, un ragazzo di 18 anni è morto folgorato dopo aver toccato i fili dell’alta tensione. A dare l’allarme l’amico diciassettenne. Si tratta di Giordano Cerro, 18enne, romano e in trasferta a Livorno per un tirocinio formativo. Studente della scuola alberghiera, nella serata di ieri il giovane aveva deciso di “divertirsi” con il suo coetaneo: qualcosa, però, non è andato per il verso giusto.

Tutte le notizie di cronaca con UrbanPost 

Il tragico incidente mortale si è registrato  alle 1,30 di martedì 25 aprile alla stazione centrale di Livorno, dove il ragazzo era montato sopra un locomotore fermo al binario 9 insieme all’amico. Qui, stando alla prima ricostruzione, Giordano Cerro ha colpito con la testa inavvertitamente il filo.

Trovato morto il turista scomparso 

Alla stazione di Livorno sono intervenuti i volontari della Misericordia di via Verdi con il medico, ma per il giovane non c’era più niente da fare. Giordano Cerro è morto sul colpo. A lanciare l’allarme l’amico di 17 anni ancora sotto shock.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook