in

Lodi, Josephine trovata morta in piscina news: c’era un’altra persona nella cascina, ecco chi

Lodi, Josephine Odijie trovata morta in piscina news: le ultime indiscrezioni sul caso relativo alla misteriosa morte della 35enne nigeriana, trovata cadavere lo scorso 3 giugno, nuda e con il corpo pieno di lividi, nell’acqua della piscina della sua abitazione, arrivano da La Vita in diretta estate. L’attenzione degli inquirenti è concentrata nell’alloggio della cascina Reghinera a Castelgerundo, di proprietà del compagno della ragazza, il 78enne Stefano Acerbi, dove Josephine viveva da sola. L’anziano, assente dall’abitazione la sera della morte, abita infatti nella cascina accanto a quella che era in uso alla donna, ubicata all’interno della medesima proprietà.

Josephine trovata morta in piscina: ecco chi alloggiava nella sua cascina

Ebbene, l’inviata della trasmissione Rai ha riferito che la notte in cui Josephine è morta nel suo alloggio dormiva il fidanzato di una sua amica. Sarebbe stato lui, insieme alla domestica, a dare l’allarme e trovare il cadavere in acqua. Lei quindi si era trasferita momentaneamente, approfittando dell’assenza del compagno, nell’alloggio dell’uomo. Lì i Ris hanno trovato il pc e i libri che la ragazza stava studiando poiché l’indomani avrebbe dovuto sostenere l’esame per diventare infermiera. C’era anche un bicchiere di vetro e due bottiglie di vino vuote. Josephine, è emerso dall’autopsia, era ubriaca quando è morta. La causa del decesso sarebbe l’annegamento sebbene al riguardo si attendano ulteriori conferme. Dubbi anche sul fatto che fosse sola quando è morta; era nuda e in piscina è stato trovato solo un telo. E’ giunta lì da sola? Cento passi separano la piscina dalla cascina, e se davvero ubriaca come ha fatto ad arrivare fin lì? Il cellulare è bloccato, in quanto smartphone di alta generazione, ora in mano ad esperti in Germania che stanno cercando di accedere ai dati del dispositivo al fine di risalire agli ultimi contatti avuti dalla ragazza.

Leggi anche: Lodi Josephine trovata morta in piscina news: il suo cellulare potrebbe custodire la verità

Josephine: il padre punta il dito contro un’altra delle sue figlie

Secondo le indiscrezioni Josephine aveva ultimamente dei problemi di carattere personale e legati all’uso di alcol. Stava cercando di farsi aiutare ed era in terapia. Elemento, questo, che potrebbe risultare determinante nella ricostruzione della verità. Ad aggiungere inoltre una ulteriore ombra sinistra sulla vicenda, una lettera scritta dal padre di Josephine ed inviata al settimanale Giallo. In collegamento con La Vita in diretta estate il direttore del settimanale, Andrea Biavardi, il quale a riferito che il papà della ragazza ha insinuato gravi accuse nei confronti di un’altra delle sue figlie, sorella maggiore di Josephine che vive in Italia; ha puntato il dito contro di lei, ha parlato del cattivo rapporto che aveva con Josephine (in passato l’avrebbe anche picchiata) ed espresso la volontà di poter parlare quanto prima con gli inquirenti. La figlia gli avrebbe infatti riferito che Josephine faceva uso di droghe e abuso di alcol. Parole molto pesanti che saranno quanto prima poste all’attenzione della magistratura inquirente.

Silvia Toffanin gossip news, la conduttrice di Verissimo è incinta? Il sospetto pancino

Francesco, non vede, non parla, non cammina… Quando leggerai la sua storia deciderai di aiutarlo anche tu