di Andrea Monaci

#losapevichesilvio, autogol di Berlusconi su Twitter


 

Il Cavaliere sbarca su Twitter strombazzando i presunti successi dei suo governi a suon di tweet marchiati dall’hashtag #losapevichesilvio ma l’iniziativa si rivela un boomerang

Berlusconi caso Ruby la Guerra dei Vent'anni

Silvio Berlusconi è senza dubbio un buon comunicatore, anche nella veste del politico che non è poi (per lui) tanto differente da quella di uomo di marketing. Ma questa volta deve essere stato consigliato male. Dopo essere sceso in campo ed aver rioccupato ampiamente il suo abituale terreno di battaglia, la televisione, il Cavaliere ha deciso di provare altre strade.

Già aveva annunciato il proprio ritorno su Facebook, ma per la comunicazione dei suoi “successi” nella carriera di uomo di governo ha scelto Twitter, con tanto di hashtag dedicato, #losapevichesilvio. E via con la rivendicazione delle realizzazioni dei suoi governi, dal processo telematico alla cancellazione del digital divide, fino a un “patto per l’ambiente” di cui si ricordano in pochi.

Vero o falso? Non espriamo giudizi in questo articolo, certo che a leggerli certi tweet sembrano solo delle bufale. Tant’è che dopo un inizio a ritmo serrato, l’hashtag #losapevichesilvio è diventano dominio assoluto dei detrattori del Cavaliere, che non gli hanno risparmiato feroci sberleffi, ne riportiamo alcuni qui sotto.

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...