in

Luciana Fantato scomparsa a Gambolò: la donna non torna a casa per colpa del marito?

Luciana Fantato scomparsa a Gambolò: sarebbe Perino la causa dei problemi in famiglia e dalla scomparsa della casalinga 59enne che, esasperata dalla situazione invivibile in casa, all’alba dello scorso 10 novembre se ne andò senza dir niente, piantando in asso il marito, la suocera, i suoi due figli e il nipotino piccolo. Per il caso è stato aperto un fascicolo di inchiesta per ‘allontanamento volontario’ poiché i carabinieri reputano che di questo si sia trattato. Della donna non si sono avute più notizie da quel giorno, da allora sono passati 5 mesi.

Il marito di Luciana,  Pierino Mercantognini, com’è noto è affetto dalla mania di accumulo che lo ha portato nel corso degli anni a trasformare l’abitazione in cui vive con la famiglia, e tutto il cortile circostante l’immobile, in una discarica a cielo aperto. Un disordine che aveva reso invivibile quella casa, spesso causa delle liti che avvenivano in famiglia tra Luciana e lui. La donna non sopportava più quella situazione assurda, e i litigi continui con il coniuge (verso il quale la donna ha manifestato livore e odio profondo in una lettera scritta di suo pugno e lasciata in casa prima di sparire), cui si aggiungevano le discordie e l’incompatibilità caratteriale con la figlia, portano i carabinieri a ritenere quelle condizioni esasperanti la ‘molla’ che ha spinto Luciana Fantato ad andar via da lì. Di recente i servizi sociali hanno imposto a Pierino lo sgombero di quel materiale ammassato nella sua casa ma in realtà – come documentato ieri dalle telecamere di Chi l’ha visto? giunte sul posto – le pulizie sono ancora in alto mare.

Leggi anche: Luciana Fantato scomparsa a Gambolò: sindaco ordina sgombero casa (VIDEO)

La figlia Marta ha spiegato ai microfoni del programma di Rai 3 che qualcosa è sì stato fatto per rispettare quanto chiesto dal sindaco di Gambolò, ma che il padre ogni volta andava a recuperare della ferraglia dal camion. L’uomo – affetto da manie di accumulo compulsivo – non accetta l’aiuto di nessuno e non si preoccupa neanche per la salute del nipotino. Sembra proprio che non sia in grado di vivere senza quel disordine.

Osservasalute 2017, lo stato di salute degli italiani: al Sud si muore più per cancro e malattie

Pensioni 2018 quota 42

Riforma Pensioni 2018, la proposta della CGIL: “Uscita a 62 anni”