in

Luciana Fantato scomparsa a Gambolò news: aperto fascicolo per omicidio, marito convocato dai carabinieri

Luciana Fantato scomparsa a Gambolò news: clamorosa svolta sul caso relativo alla misteriosa sparizione della casalinga 59enne di cui si sono perse le tracce il 10 novembre scorso. Pierino Mercantognini e la figlia Marta, infatti, sono stati convocati dai carabinieri e sentiti in qualità di persone informate sui fatti, poiché dopo 7 mesi in cui la donna non mai è stata cercata seriamente (si è infatti sempre ipotizzato l’allontanamento volontario), la Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti per omicidio volontario.

donna scomparsa a gambolò

Le telecamere di Chi l’ha visto? stasera, mercoledì 4 luglio, sono tornate a casa dell’uomo. Pierino, in collegamento video è apparso un po’ seccato perché ormai in paese il sospetto di tanti è che lui abbia fatto del male alla moglie; dopo che anche i carabinieri gli hanno fatto delle domande ‘scomode’, è come se si fosse sentito il fiato sul collo. Stizzito, alla Sciarelli che gli riformulava le domande già fattegli dai carabinieri ha ribadito di non sapere dove si trovi Luciana e di non avere niente a che fare con la sua scomparsa. “I carabinieri mi hanno chiesto se avevo comprato della calce…ma quale calce d’Egitto”, ha più volte ribadito l’uomo. Sempre in diretta la conduttrice gli ha chiesto l’autorizzazione ad aprire un garage che mai prima d’ora aveva mostrato al cameraman del programma che più volte è stato nella casa per le documentare il caso di scomparsa della moglie. Il magazzino era stipato di cianfrusaglie a tal punto che non vi era lo spazio per entrarvi. Ragnatele e insetti e disordine, solo questo hanno inquadrato le telecamere. L’umo continuava a ripetere di non avere niente da nascondere. “Io a mia moglie non ho fatto niente e loro lo sanno. Non sono capace di fingere, mi avrebbero già portato in galera”, ha aggiunto alla inviata della trasmissione riferendosi ai carabinieri.

Potrebbe interessarti anche: Luciana Fantato scomparsa a Gambolò news: la figlia, il suo terribile passato e le lettere minatorie

Pierino Marcantognini non è l’unico a essere stato ascoltato. I militari hanno voluto interrogare anche la figlia Marta. Un atto dovuto, visto il nuovo indirizzo investigativo che ha preso l’inchiesta.  Luciana Fantato sarebbe uscita di casa all’alba del 10 novembre 2017 senza portare con sé alcun oggetto personale. La donna era esasperata per una situazione familiare problematica e divenuta insostenibile. Pregressi conflitti con la figlia e continue liti con il marito, Pierino Marcantognini, le cause della sua disperazione. L’uomo è infatti affetto dalla mania di accumulo ed ha trasformato la sua casa in una discarica a cielo aperto dove, comprensibilmente, Luciana non tollerava più di stare. Prima di andarsene la donna lasciò un biglietto con le istruzioni per l’uso della lavatrice e una lettera intrisa d’odio e rancore rivolti al marito, cui augurava ogni male, lasciando trapelare intenti suicidi. Ma il suo corpo dov’è?

Flat tax: litigio in diretta tv su La7 tra il leghista Borghi e Cottarelli

Stipendio insegnanti in Italia 2018

Autocertificazione vaccini scuola 2018: modello per docenti e studenti, cosa cambia?