in

Ludovico Einaudi conquista tutti

In effetti la musica di Ludovico Einaudi è trasversale, difficile da identificare: racchiude allo stesso tempo la quiete di un bambino che dorme e la tempesta di un animo agitato, gli influssi del jazz, del rock e della sua formazione puramente classica.

Una cosa è certa: la sua melodia tocca le corde del cuore e non può non essere emotivamente coinvolgente. Ad apprezzarlo soprattutto il pubblico inglese, il musicista torinese si è esibito a Buckingham Palace durante il celebre discorso natalizio della Regina inglese , ma il compositore è anche l’unico artista classico a partecipare all’i-Tunes Festival, insieme a gruppi rock come gli Oasis. Insomma la sua musica è flessibile, di quella flessibilità tale da adattarsi a tutte le occasioni, a tutti i generi senza mai scadere nel banale, senza mai stancare nè essere inappropriata.

ludovico einaudi nightbook

Per la loro profondità, molte composizioni di Ludovico Einaudi sono state scelte come colonne sonore di numerosi film: alcuni brani de “Le Onde” sono stati presi da Nanni Moretti per il suo film “Aprile”, ha collaborato con la regista Francesca Comencini per la realizzazione delle colonne sonore del suo film “Le parole di mio padre” e ne ha realizzate di bellissime per il film-tv di produzione internazionale ” Zhivago”. Nel 2007 ha anche creato il ” Il prologo di un amore finito ” per la canzone “Hai bucato la mia vita” di Adriano Celentano.

Il merito è anche della crescita artistica del compositore, della sua curiosità verso generi che potevano apparire lontani dal suo, come la musica elettronica e le musiche africane, che Einaudi ha fuso brillantemente con le note classiche in diverse composizioni. Si deve riconoscere a questo musicista anche il merito di aver accostato un pubblico giovane a un genere che appariva troppo colto e impegnativo e adatto solo a un target ristretto di ascoltatori.

La musica classica non è soltanto per gli orecchi raffinati e non è nemmeno riluttante nei confronti di generi “chiassosi”, il genere classico è e sa essere ancora attuale, senza chiudersi in schemi predeterminati, insomma, la musica classica riesce a colpire ancora: ecco qual’è l’insegnamento più importante di questo grande compositore.

 

Written by Mattia Preziuso

Nato ad Avellino, 21 anni, appassionato di sport, prevalentemente calcio. Studente di Farmacia presso l'Università degli Studi di Fisciano e già collaboratore di altri siti. Segue con particolare attenzione notizie utili e sport.

Giovanni Favia candidato con Rivoluzione Civile

Favia candidato nella Lista di Ingroia

Emilio Fede candidato al Senato col Pdl

Emilio Fede probabile candidato Pdl