in

Luigi Di Maio a In Mezz’ora: “Pensioni a quota 100 e 41, reddito di cittadinanza? Vi dico tutto”

Lunghissima intervista a Raitre, all’interno del programma In Mezz’ora di Lucia Annunziata, a Luigi Di Maio, vicepremier e Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro. “Oggi si riunisce il vertice di coalizione per individuare le figure per approvare il consiglio dei Ministri. Deleghe telecomunicazioni, editoria e servizi? Non c’è alcun accordo su queste deleghe ma cercheremo le migliori figure possibili: i fondi dell’editoria venivano utilizzati anche a sfondo politico. L’obiettivo nostro è un governo del cambiamento che passa dall’atteggiamento Delle istituzioni. La convivenza di due forze politiche in questo governo hanno raccontato che Salvini che mi chiedeva tutele a Berlusconi. Io, invece, ho visto forze politiche che discutevano diritti sociali: entrambi abbiamo ricevuto richiesta dai cittadini. Dobbiamo ricostruire per colpa di Berlusconi e Renzi.”

Luigi Di Maio a In Mezz’ora

“I miei ministeri fanno cooperare lavoro ed economia che hanno gli stessi problemi. Per superare questa contrapposizione tra dipendente e imprenditore ho deciso di mettermi a lavoro in questo ruolo.” “Copasir e vigilanza Rai vanno all’opposizione? Oggi nel vertice con me, Salvini e Conte non discuterà le deleghe parlamentari. Opposizione e nomine che deciderà il Parlamento. Per la vigilanza Rai c’è una prassi: Fico ha avuto l’incarico perché era all’opposizione. L’esecutivo non deve interferire con il potere legislativo. Per noi l’opposizione saranno tutte quelle forze politiche che non hanno sottoscritto il governo del cambiamento. Ho assistito al dibattito sulla fiducia: quelli di destra ci dicono che siamo di sinistra e viceversa. La fortuna di avere un contratto è la possibilità di sapere che cosa si deve fare su tutti i dossier. Confluiscono Delle istanze storiche distrutte da destra e sinistra perché di buon senso. Possiamo dire che per recuperare sulla sanità dobbiamo fare in modo che i manager non debbano essere conferiti su chiamata?”Governo news, Pizzarotti: «Questa è la morte del M5S, Di Maio farà la fine di Renzi»

Luigi Di Maio e il pensiero su Giuseppe Conte

“Giuseppe Conte era nella mia squadra come ministro della Pubblica Amministrazione ed è stato il punto di un governo che ha sottoscritto un’alleanza senza avere scambi di favore. Prima del 4 marzo lo avrei pensato di sedermi al tavolo con la Lega. Conte è un presidente del Consiglio politico perché espressione di una forza di maggioranza politica.””Un premier frutto di una trattazione non rischia di essere coperto da due capi politici forti come Di Maio e Salvini? Per me questa è una considerazione molto giornalistica sbagliata e che vedremo a lavoro molto presto. Si tratta di un Governo con un Presidente del Consiglio forte che rispetta la collegialità.”Conte al G7 ha parlato di sanzioni nei confronti della Russia anche grazie a Donald Trump con un distacco dall’UE: “Noi non siamo filo-russi e anti-americani. Ma anche Trump invita la Russia al G7 e dal Cremlino fanno sapere che non sono interessati di queste sanzioni. Noi abbiamo portato un’istanza italiana. Il Presidente Conte è stato chiaro: dobbiamo lavorare per superare le sanzioni della Russia ma essere consapevoli. La Germania lavora per i tedeschi, noi per gli italiani. l’Italia non vuole smarcarsi dall’Europa: a fine mese discuteremo anche il superamento del surplus economico della Germania che danneggia noi.”

Di Maio parla di spending-review

Deficit, se sforiamo le compatibilità Tria ha una posizione europea ma per Siri non è un tabù il 3%. Di Maio sottolinea come l’obiettivo sia: “Andare ai tavoli europei per ottenere degli investimenti in Italia dal punto di vista del fisco e del reddito. Non sto dicendo che tutti i soldi li prenderemo in Europa perché c’è un piano spending-review di Cottarelli ancora da completare. Vogliamo però lo stesso trattamento degli altri Paesi. A noi non stanno bene questi parametri e per contattarli abbiamo messo su una squadra fortissima.” Il contratto ha avuto un’evoluzione: “Ci siamo confrontati con dibattito continuo sui temi.” Pensioni, per Tria si deve migliorare a lungo termine badando alla sostenibilità. “La legge Fornero va superata e stabilire quota 41 e 100 e sono un obiettivo fortissimo del Movimento 5 Stelle.” lo ribadisce Luigi Di Maio a In Mezz’ora.

Di Maio e il capitolo migrazione

E il capitolo migrazione: “è saltato il piano della rivisitazione il Trattato di Dublino. Il regolamento è stato firmato dal governo Letta e ancora prima di Berlusconi. Se lei mi parla di Minniti che ha ricevuto complimenti anche dalla Lega ma parliamo di una compagine incapace di gestire la migrazione per colpa del business.” La frase di Salvini sulla fine pacchia Di Maio sottolinea: “Spero che il prima possibile ci possa essere una rendicontazione sui fondi da destinare alla migrazione. Se lo faremo per chi ci mangia è un business. Il fenomeno è fuori controllo e questo favorisce lo sfruttamento di queste persone come ad esempio anni prima a Rosarno.”

Di Maio e la pace fiscale

Pace fiscale non è condono, lo sottolinea Di Maio: “Deve aiutare le persone in difficoltà che sono oppresse dal Fisco.” Ma per Tria bisogna ragionare mentre Siri entro fine anno ci sarà un decreto legge. “Ci sono esponenti politici che dicono che faremo quel che c’è nel contratto. E Tria lo farà facendo quadrare i conti. Il nostro programma ha ricevuto la fiducia, io non vedo contrapposizione tra Lega e Movimento 5 Stelle.”

Di Maio e il reddito di cittadinanza

Quando arriva il reddito di cittadinanza? “L’appuntamento più importante dell’anno è la Legge di Bilancio della fine dell’anno. L’obiettivo primario è quello di smantellare tutti provvedimenti come spesometro e redditometro. Metteremo in piedi due fondi nella legge di Bilancio per quanto concerne reddito di cittadinanza e superamento legge Fornero.” La Lega continua a tenere toni molto alti mentre il Movimento 5 Stelle è stato più realista. Alla Confcommercio si è parlato di Iva: “Stiamo sottovalutando tutta l’azione per semplificare la macchina burocratica e favorire gli investimenti e la spending-review. Poi c’è la partita dei margini che otterremo in Europa che riusciremo a ottenere. Adesso si discute la prima risoluzione al def in settimana. Io chiedo di farci mettere alla prova. Vogliamo giocarcela sul campo.”

Coperture Finanziarie

“Io credo che questo studio realizzato su quanto costi questo contratto che sarebbe uguale a quanto dovrebbe costare il Reddito di Cittadinanza. A meno di una settimana dal nostro insediamento siamo già a lavoro: l’obiettivo è voler bene all’Italia e noi vogliamo tenere in ordine i conti.” Flat Tax si applicherà il primo anno per le imprese e poi le famiglie: “Sono state indiscrezioni o dichiarazioni rubate che non fanno parte di questo governo. Aspettate e poi giudicherete.”Mario Draghi

Di Maio e Mario Draghi

Mario Draghi conosceva il suo Paese e ha portato avanti Delle politiche favorevoli in Italia ma: “Bisogna rivalutare la Government europea. Draghi non so se tornerà l’Italia dopo la fine del suo mandato. Ma non mi ha mai appassionato l’idea di essere la Banca la forza del nostro Paese.”Governo news: «M5S privo di ideologia e visione, Casaleggio ne sarebbe uscito» dice Paolo Becchi

Di Maio e quanto accaduto a San Ferdinando

Le porte del Ministero saranno aperte anche per i sindacalisti di San Ferdinando. Domani Fico andrà a incontrare Sackho: “Io non riscontro diverse posizioni all’interno del Movimento 5Stelle. Fico è un rappresentante delle Istituzioni e dobbiamo puntare a risolvere lo sfruttamento dei lavoratori sia di italiani che stranieri nel caso specifico. Non c’è una contrapposizione ed è una speculazione giornalistica. Non c’è una volontà di contrapporsi. La politica dell’immigrazione è nel contratto del Governo.”chi è carlo calenda

Di Maio e la chiusura Ilva

Ilva e la risposta di Grillo: “Le sue idee e la sua curiosità lo portano a considerare delle soluzioni innovative. Io non sono contrapposizione con Grillo. Esamineremo i dossier con calma, non vogliamo creare shock economici. Io sono moderato? Forse si.” Il passaggio di consegne con Calenda: “Eravamo organizzati ma sono stati giorni difficili…” E su Ilva: “La decisione e la soluzione su Taranto non lo dico in questa sede. Dobbiamo fare degli incontri e capire quali sono le soluzioni. C’è una scadenza e ne sono consapevole. Sarà fatto tutto con la massima responsabilità.” E sulla TAV: “Abbiamo una linea ma non distante. Noi abbiamo una clausola che evidenzi anche i costi e benefici per gli italiani. Nel caso della Tav è che vogliamo rincontrattare totalmente quell’opera. Parleremo con la Francia e discuteremo insieme.”

Diretta TV Palermo-Venezia

Diretta Palermo – Venezia dove vedere in tv e streaming gratis Playoff Serie B

cadavere tevere

Porto Rotondo: trovato cadavere in mare nel Golfo di Cugnana