in ,

Luisa Mann Buoni è morta: grave lutto nel mondo della radio

È morta Luisa Mann Buoni, voce rock e speaker di Radio2. Aveva condotto per tutta l’estate “Commessi viaggiatori” su RadioRai2 con Mario Acampa nel drive time estivo del canale dalle 18 alle 20. Gianpaolo Castaldo, che con lei ha condiviso numerose esperienze a Radio Rock scrive: “Quelle cose che non vorresti mai leggere, nè venire a sapere. Dovevamo fare grandi cose, purtroppo non sarà più possibile”. Luisa Mann Buoni è stata una voce storica del rock in radio, un piccolo grande tassello della tradizione radiofonica italiana.

Speaker e cantante. Una formazione rock con avventure in band da Parigi a Londra e fino a Milwaukee. Voce in diverse occasioni dei Violent Femmes, giramondo, sposata con un musicista e “proprietaria di un piccolo zoo”, come ha amato scrivere in una recente bio A casa sua, 12 gatti e un cane. Non solo rocker, Luisa Mann Buoni era esperta di digital pr, di social media marketing e tra le ultime “fatiche” quella di collaborare con gli Economisti, il gruppo che cantava l’attualità in forma parodica a “Webnotte”, la popolare striscia musicale de “La Repubblica” digitale. È stata la storica conduttrice di Stereodrome, trasmissione musicale di Federico Guglielmi.

A darne notizia è il giornalista musicale Giancarlo Passerella che ha scritto: “Una notizia che mi angoscia: quando l’ho conosciuta era con il look dark che vedete sulla destra, quasi fosse un nuovo membro dei Cure. Per tutta l’estate su Radio2 con Mario Acampa aveva condotto il programma pre serale. Se volete lasciare un messaggio, andate sul suo profilo Facebook: se l’avete conosciuta, raccontate dove e quando.. oppure se l’avevate sentita in radio. Nello show Webnotte del quotidiano La Repubblica la vedevi dialogare con gli Economisti: io me la ricordo come collaboratrice di Federico Guglielmiai tempi del seminale programma Stereodrome. Prima aveva calcato le scene (Londra, Parigi, Milwaukee..), cantando anche con i celebri Violent Femmes. Gli ultimi suoi post su Facebook sono tra il politico ed il suo amore soprattutto per i gatti: lei stessa confessava di averne 12”.

La figlia entra tardi a scuola e la madre le scrive una giustificazione molto originale. L’insegnante, quando la legge…. perché rovinarvi il finale?

Giuseppe Conte concorso universitario: ha rinunciato? Ecco la “presunta” verità