di Tamara Nocco

Macarons, Cupcakes e Donuts, i Colori della Moda Influenzano la Pasticceria


 

I primi sono stati i macarons, arrivati alla ribalta delle fashioniste nel 2005, pasticcini parigini apparsi fino ad allora nelle vetrine glamour di pasticceri come Ladurée e Pierre Hermé, poi è stata la volta dei cupcakes, tortine americane coloratissime che hanno fatto impazzire le ragazze italiane improvvisandole pasticcere creative. Ma la novità del momento sono i Donuts, le più famose ciambelle americane vendute in pacchetti da sei, colorate e ironiche, la passione di Homer Simpson.

Sala da the Berkeley Hotel

I colori ci influenzano la vita, da sempre, e i colori fanno la moda o è la moda che fa i colori. Da sempre ci coloriamo con gli abiti e con i gioielli, ma da pochi anni sentiamo il bisogno di colorare anche il cibo, così nasce, la fashion patisserie con i suoi dolcetti modaioli e inizia a  fare tendenza.

macarons dolci francesi

Siamo stati sommersi da macarons di colori improbabili, irreali per essere mangiati, ma così belli da vedere tutti impilati e creativi, e via, tutte le ragazze a comprare, mangiare e creare macarons. Poi sono arrivati i cupcakes, tortine monodose, creme azzurre, viola, fucsia, a forma di cuore, di stella di fiore. Poi è stata la volta dei donuts, le ciambelle americane con il buco e la glassa arcobaleno, decorate da corallini e fregi di ogni genere.

E a Londra, nella sale da the del Berkeley Hotel, si serve il Pret a Portea, un the delle cinque accompagnato da dolcetti e biscottini che riproducono fedelmente le collezioni di moda della stagione.

Tutto ciò per ribadire che in ognuna di noi c’è la voglia di essere una Marie Antoinette.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz