in

Maison Martin Margiela per H&M Dal 15 Novembre nei Negozi

Dopo nomi come Commes des Garcons, Marni, Jimmi Choo e Versace è il turno della Maison Margiela per la sempre attesa capsule da H&M. E’ strano vedere un nome come Margiela, il primo a lanciare la moda del recupero e della destrutturazione, un grande della scuola di Anversa, accostato al fast fashion, anche se glamour.

HM e Martin Margiela

Martin Margiela
ha creato uno stile, e creare uno stile non è da poco, i suoi capi hanno cambiato la moda degli anni 90. Chi non ricorda la sua prima sfilata nel 1989 quando trasformò un grembiule da macellaio in un meraviglioso abito da sera o quando creò giacche da un abito da sera vintage di tulle, strappandolo e ricostruendolo, riciclando, appunto. E’ Martin Margiela che ci ha abituati ai tagli a vivo, agli orli scuciti e alle impunture a vista. Una moda senza segreti, dove l’anima deve essere mostrata senza remore ma sempre e tassativamente con una sartorialità impeccabile.

La collezione Margiela per H&M, già pubblicata è già amata e richiesta, e, nella tradizione delle capsule di H&M si aspettano file interminabili già da stanotte in tutti i punti vendita, ragazze, donne e anche uomini che hanno sempre dimostrato grande apprezzamento per il brand. La Maison, per questa capsule, ha preso ispirazione dai capi delle sue collezioni passate, ovviamente, immancabile, la giacca maschile nera, un suo must, che spero, sinceramente, di accaparrarmi domani senza dover lottare!

Ampliare il pubblico e permettere l’acquisto di un capo che altrimenti sarebbe impossibile acquistare è la democratizzazione della moda, qualcuno potrà storcere il naso ma la sensazione che a me dà questo fenomeno è di entusiasmo e speranza di un pubblico che ha ancora voglia di acquistare e che si emoziona per questo.

L’Aquila Film Festival 6° edizione si apre con Letizia Battaglia

news medio oriente

E’ Guerra tra Israele e Palestina: Gaza Bombardata, Ucciso Capo Milizie Hamas