in

Malaria bambina morta a Brescia news: un indagato per omicidio colposo

Malaria bambina morta a Brescia news: è’è un indagato per omicidio colposo per il decesso di Sofia, la bimba di 4 anni che perse la vita i primi di settembre del 2017 agli Ospedali Civili di Brescia perché colpita da malaria. La piccola era ricoverata all’ospedale di Trento. Non è stato reso noto il nome dell’indagato: la Procura sta cercando di tenere il massimo riservo sull’indagine che, si è appreso, avrebbero ipotizzato plausibile l’errore umano compiuto nella struttura sanitaria.

“Abbiamo ritenuto che il quadro probatorio fosse sufficiente per focalizzare le indagini in modo da rendere contro noti il fascicolo che era stato aperto contro ignoti. E’ un passo che intende focalizzare la vicenda storica, per continuare a lavorare. Siamo in una fase dell’inchiesta che coinvolge enormi profili scientifici, oltre che umani”, così ha parlato oggi, martedì 20 febbraio,il procuratore capo, Marco Gallina.

Leggi anche: Malaria bambina morta a Brescia news: confusione e incertezza sulle modalità di contagio

La bambina, trasferita d’urgenza da Trento, era morta agli Spedali Civili di Brescia. Il ricovero trentino di Sofia, per qualche giorno era avvenuto in contemporanea con quello per malaria di due bambini africani e la madre di ritorno dal Burkina Faso e dimessi dalla struttura poco dopo l’arrivo della piccola Sofia, che invece non ce l’ha fatta. Da subito le perizie della Procura, del ministero della salute e dell’Azienda sanitaria erano state concordi nell’affermare che il contagio fosse avvenuto in ambiente ospedaliero. La Procura in tutto questo tempo attraverso un’indagine minuziosa e dettagliata ha ricostruito la “storia” del ricovero della bambina, fornendosi della documentazione medico-infermieristica raccolta, nella ricerca di prove che portassero ad individuare un possibile responsabile del contagio. Oggi si è fatto un passo avanti, quella persona sarebbe stata identificata, ed è un dipendente dell’ospedale di cui non è stata resa nota l’identità. Le indagini vanno avanti.

Pontelangorino duplice omicidio

Coniugi uccisi a Pontelangorino: baby killer condannati a 18 anni di carcere

Striscia la Notizia caso droga all’Isola dei Famosi 2018: mostrate le prove ad Alessia Marcuzzi