in ,

Manager trovato morto a Milano: un testimone avrebbe visto un uomo in fuga dall’appartamento

Morte Enrico Maccari ultime news: indagini in corso per la misteriosa sparizione del manager della chimica di 55 anni di cui non si avevano notizia dalla sera di Natale, trovato senza vita ieri 9 gennaio in un appartamento di Milano sito in viale Monza, poco distante da dove, il 29 dicembre, era stata ritrovata la sua Mercedes.

L’uomo, padre di 4 figli, divorziato, e impegnato con una donna francese, era residente in Svizzera e familiari e inquirenti ancora non riescono a capire chi o cosa lo abbia portato a Milano la sera di Natale. Maccari all’apparenza sarebbe morto per un malore, tuttavia per poter compiere tutti gli accertamenti irripetibili del caso, la Procura di Milano ha aperto un’indagine a carico di ignoti per omicidio volontario. Al momento si cerca una certa Carolina, presunta transessuale di origine colombiana, colei che avrebbe rinvenuto il cadavere in quell’appartamento a lei affittato e che ora risulta irreperibile. La donna – riferisce il proprietario dell’appartamento in cui è stato trovato morto l’imprenditore originario di Lecco – abita nel Monzese e frequentava quell’appartamento per 2-3 giorni al mese. Il 20 dicembre aveva regolarmente pagato l’affitto al proprietario, dicendogli che era sua intenzione tornare al suo Paese per due mesi.

Perché Enrico Maccari si trovasse sul posto nei giorni di Natale non è dato ancora sapere. Tra le ipotesi al vaglio anche quella che si trovasse lì per un incontro sessuale. Non è chiaro nemmeno se il manager deceduto conoscesse Carolina. Le poche informazioni trapelate dicono che la transessuale sarebbe andata nell’appartamento per prelevare suoi oggetti personali e che una volta all’interno abbia rinvenuto il cadavere in avanzato stato di decomposizione del manager. Enrico Maccari era a terra, indossava un accappatoio e il corpo era coperto forse da un telo, segno che qualcuno era in quella stanza quando lui moriva. Le finestre erano tutte chiuse, e non è escluso che l’uomo fosse lì per un incontro sessuale. Prima che certezze arrivino dall’autopsia e dagli esami tossicologici, l’ipotesi più accreditata al momento sarebbe quella del decesso causato da un malore.

Leggi anche: Enrico Maccari scomparso: trovato morto a Milano il manager sparito nel nulla a Natale

Ci sarebbe però un testimone già sentito dai carabinieri, il signor Giuseppe, che affacciato alla finestra per fumare, intorno alle 3-4 di notte del 26 o 27 dicembre (l’uomo non ricorderebbe con esattezza in quale delle due notti) racconta di aver visto un individuo scendere dalla rampa di scale che portano all’appartamento in cui è morto Maccari. Un soggetto alto e vestito di nero, con i capelli scuri, visto correre via come se stesse scappando. L’uomo ha sentito sbattere il cancello, e avrebbe pensato che qualcuno stesse compiendo una rapina nel deposito merci di un supermercato che si trova ubicato proprio sotto l’appartamento in questione. Chi era quell’uomo che camminava trafelato? C’entra qualcosa con il manager trovato morto? Tutti interrogativi, questi, ai quali gli inquirenti dovranno dare risposta. Intanto anche l’attuale compagna francese di Enrico Maccari risulta irreperibile da giorni. Altro aspetto anomalo di questa vicenda.

DOTTORESSA GUARDIA MEDICA VIOLENTATA A CATANIA

Donna uccisa a Novara: massacrata di botte dal compagno violento che aveva appena riaccolto in casa

Asia Valente Instagram: la modella accende Saranno Isolani, che curve per l’aspirante naufraga [FOTO]