in

Manifestazione Palermo, studenti bruciano manichini di Berlusconi, Monti e Bersani

Il corteo ha sfilato pacificamente in mattinata. Arrivato davanti alla sede del comune come gesto simbolicamente forte, gli studenti hanno dato fuoco a dei manichini di Berlusconi, Monti e Bersani, cercando così di attirare l’attenzione verso i problemi concreti che sentono sul loro futuro. Palermo stamattina è il luogo simbolo delle proteste della generazione più colpita dalla crisi, dai tagli, dalle scelte che in questi anni hanno ridimensionato le prospettive di chi giustamente guarda al futuro.

La protesta degli studenti è contro le politiche di questi leader verso i giovani. Si è protestato contro le promesse della campagna elettorale, giudicate retoriche e facenti parte di un teatrino.

I giovani studenti vogliono essere al centro delle politiche future, reclamano una loro partecipazione attiva nelle decisioni che li riguardano.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Berlusconi: “Siamo in testa, vinceremo le elezioni”

Buffon chiama Mario Monti: “Voterò per te”