in

Mappa cronaca nera a Milano: gli eventi criminali in città nel 2012

Il cosiddetto crime mapping è uno strumento di analisi di quelli che sono i fenomeni criminali che avvengono in una determinata città secondo la relativa distribuzione geografica, cioè le strade, le piazze e quindi i quartieri in cui tali fenomeni accadono. Si tratta di uno strumento quasi del tutto sconosciuto in Italia, ma diffuso sia negli Stati Uniti che in Inghilterra, e la novità interessante è che queste informazioni che sono ad esclusivo appannaggio delle forze dell’ordine, sono ora anche pubblicate in rete, a disposizione di tutti i cittadini – che in questo modo hanno ben chiaro quali sono le zone da evitare.

Cronaca Nera Milano

In tal senso è stato realizzato in Italia un progetto di mappatura della cronaca nera di Milano 2012 , che offre anche la possibilità di avere accesso a un database giornaliero di tutti i fatti di cronaca nera, utile per consultazioni mirate o ricerche di altro genere. Tutti gli eventi criminali avvenuti in città sono riportati sulla mappa catalogati per data e tipologia criminale: rapine, truffe, omicidi, violenza, violenza sessuale, maltrattamenti e varie (che comprendono episodi di vandalismo e piccole rivolte). La classificazione della geografia in cui gli eventi criminosi avvengono sono tre: in primis il luogo (quindi la strada e il numero civico), la zona (tra le nove comunali di Milano) e cerchia (centrale, semicentrale e periferica).

La mappa può essere consultata da chiunque, mentre per avere accesso sui dati è necessario accedere al servizio Fusion Tables, attraverso un qualunque account di Google.

Written by Luigi Boccia

È direttore artistico ed editoriale della rivista da edicola Sci Fi Magazine, ed è stato direttore responsabile di diverse testate storiche, tra le quali Telefilm Magazine, Weird Tales e Guida Tv. Lavora come sceneggiatore di film e fumetti, ed è autore di romanzi, racconti e saggi.

Alfano e l’elogio al Cavaliere: “merita tre premi Oscar”

Terremoto oggi forte scossa tra Toscana ed Emilia, 4,8 gradi Richter