in

Maradona vince contro il fisco italiano. Ora contrattacca

Diego Armando Maradona vince una delle partite più difficili della sua vita, quella contro le pretese del fisco italiano che gli addebitava un’evasione fiscale stimata in 40 Milioni di euro, per presunti compensi non dichiarati da parte del Napoli e di altre società. Nel tritacarne del fisco erano finiti anche altri 2 stranieri del Napoli degli anni ’80, vale a dire i brasiliani Careca ed Alemao.

maradona careca alemao

Gli avvocati del fuoriclasse argentino sono riusciti a far affermare, da parte della Commissione Tributaria Centrale, la nullità degli accertamenti fiscali ai danni del Napoli e dei tre calciatori “incriminati”.

Adesso è il momento del contrattacco e della richiesta di danni, personali, all’immagine, patrimoniali, e da perdita di opportunità professionali, quantificati in una somma in linea con i 40 Milioni originariamente pretesi dallo stato italiano.

Nato a Molfetta, residente da più di 20 anni a Bergamo, e innamorato follemente di Milano. Laureato in Economia Aziendale, ha una passione smisurata per la pubblicità, che ha trasformato in lavoro, occupandosi di Consulenza di Marketing, Copywriting e "Socialcosi". Altre passioni sono i viaggi, la tecnologia, il calcio, le ragazze (non necessariamente in quest'ordine) e l'automobilismo, per cui è giornalista, telecronista e speaker in pista.

Calciomercato Juventus: arriva Poli in comproprietà

Incontro Bersani Berlusconi

Sondaggi elettorali 2013, Lorien: Centrodestra in forte crescita