in ,

Marbella, auto contro la folla: escluso terrorismo

Marbella, in Spagna. Poco dopo le 21 un’auto attua una folle corsa in una zona pedonale della località turistica, ferendo almeno otto persone. Tra i presenti il pensiero va subito ad un attacco terroristico. Il ricordo di Nizza e di Berlino è ancora troppo forte. I testimoni dopo pochi minuti dall’incidente cominciano a riferire di aver visto l’auto sterzare apposta per ferire e colpire più persone possibile. Nel frattempo però le forze dell’ordine stanno già ricostruendo l’accaduto nella cittadina della Costa del Sol e il terrorismo non c’entra nulla. 

–> Seguite tutte le news su URBANPOST!

A Marbella infatti si sta celebrando una delle tipiche feste dello Champagne. Ne scorrono a fiumi e diverse persone sono già ubriache. Per questo motivo due gruppi di turisti inglesi vengono cacciati da un locale della movida spagnola perché stanno creando troppo caos. I tafferugli tra i due gruppi continuano però all’esterno, fino a che alcuni di loro non se ne vanno. Non stanno abbandonando il campo ” di battaglia”. Sono alla ricerca di vendetta. Salgono in automobile e, complice l’alto tasso alcolemico in corpo, si lanciano in una folle corsa per colpire gli avversari ma alla fine perderanno il controllo del mezzo.

Riescono nella loro folle impresa, falciano i tre a cui avevano mirato fin dall’inizio. Dopo averli travolti riescono a fuggire e si dirigono verso l’autostrada. A questo punto perdono il controllo del mezzo nel tentativo di fuggire ad un posto di blocco della polizia. Quindi si scontrano con un’altra macchina. Si lasciano alle loro spalle altri quattro feriti ma finalmente la polizia riesce a bloccarli. L’uomo alla guida è ferito in modo grave, gli altri in maniera più lieve.

Corea del Nord missili: nuovo lancio da Pyongyang, coperti 450 chilometri

Una Vita anticipazioni settimanali dal 29 maggio 2017 al 3 giugno 2017