di Gianluca Sepe in , ,

Marco Aurelio Fontana Bianchi Countervail intervista esclusiva: “Mondiale primo obiettivo”


 

Marco Aurelio Fontana Bianchi Countervail intervista esclusiva in occasione della presentazione ufficiale del Team: il mondiale, la prossima stagione e non solo

E’ iniziata ufficialmente l’avventura di Marco Aurelio Fontana in sella alle bici griffate Bianchi Countervail: il campione e lo storico Team italiano si sono presentati alla stampa in vista di una stagione molto importante in cui si punta a fare il massimo in ogni competizione, così come predicato anche dal Presidente Felice Gimondi. Dopo aver ammirato da vicino la nuova bici e il Team al completo, l’attenzione del pubblico però è stata tutta per Marco Aurelio Fontana che dopo la delusione delle Olimpiadi di Rio punta a vivere in sella alla sua nuova bici un’annata da assoluto protagonista. Abbiamo intervistato in esclusiva il campione di cross country in occasione della presentazione ufficiale del Team Bianchi Countervail MTB tenutasi a Milano al Bianchi Caffè&Cycles.

Marco Aurelio Fontana intervista

La sua carriera si incrocia con quella del Team Bianchi, cosa significa per lei?
“Arrivare in Bianchi per me significa tanto, si tratta di un brand internazionale e italiano allo stesso tempo. Sono molto contento perchè ci saranno due anni per lavorare insieme, c’è un gruppo di persone che ha voglia di lavorare insieme per fare il meglio per la mountain bike italiana e non solo.”

Si apre un 2017 di nuove sfide, quali sono gli obiettivi che si pone per questa stagione?
“Il 2017 sarà una grande annata, si riparte e c’è una ventata nuova. Gli obiettivi di squadra dovranno essere condivisi. Saranno senza dubbio gli Internazionali d’Italia e la Coppa del Mondo, che conta molto e in cui tengo particolarmente a fare bene. Punterò forte su almeno un paio di tappe e poi sull’obiettivo principale che rimane il Mondiale.”

Marco Aurelio Fontana intervista

La delusione di Rio forse brucia ancora ma si apre un quadriennio che porterà dritto a Tokyo 2020, l’obiettivo è esserci?
“Da qui a Tokyo ci sono quattro stagioni sportive, è un paletto importante che ci indica comunque la strada da seguire. Si tratta di un obiettivo vicino ma lontano allo stesso tempo, per ora facciamo un passo alla volta ma sono sicuro si potrà arrivare alle prossime Olimpiadi senza grossi problemi.”

Cross Country ma non solo, pensa di impegnarsi anche in altre discipline durante la stagione?
“Sicuramente il prossimo inverno tornerò al ciclocross. Forse potrebbe esserci qualche puntata su strada ma al momento non so ancora. Abbiamo fatto tante cose e non esagerare e correre troppo. Voglio fare le cose nel modo giusto e arrivare dove tutti vogliamo arrivare.”

Cosa può dirci sulla nuova bici?
“Assieme al Product Manager abbiamo scelto quello che volevamo su questa bici, come ad esempio assetti e sospensioni. Ad oggi credo che abbiamo tra le mani un mezzo molto veloce, bisogna soltanto pedalare forte.”

Marco Aurelio Fontana Bianchi

Foto credits: RedBull – Damiano Levati, Bettini Photo

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALI