in

Marco Boni scomparso: un uomo dietro di lui a piedi nella strada del Ponale, il video esclusivo

Marco Boni scomparso a Riva del Garda il pomeriggio dello scorso 16 febbraio. Nessuna traccia del 16enne studente modello dl liceo classico Maffei. Stasera il programma di Rai 3, Chi l’ha visto?, ha mostrato il video integrale che riprende il passaggio del ragazzo poco prima di far perdere le sue tracce. Ecco il filmato: sono le ultime immagini di Marco prima della scomparsa; dopo il suo passaggio a piedi in una strada chiusa, senza sbocco, si intravede un uomo avanzare prima di lui, anch’egli a piedi. E’ la strada del Ponale, e quell’uomo è stato già sentito dai carabinieri. Avrebbe detto loro di avere anche scambiato qualche parola con Marco, per poi tornare indietro a piedi lasciandolo lì. Chi l’ha visto? ha lanciato un appello all’uomo che si vede passare poco dopo di lui verso il sentiero di Ponale il 16 febbraio dopo le 15:

Per quanto riguarda l’attività del cellulare di Marco Boni, gli inquirenti hanno confermato che il ragazzo si trovava a casa quando ha telefonato alla madre per dirle che sarebbe andato in palestra quel pomeriggio, cosa che poi non fece perché come sappiamo uscì a fare una passeggiata. L’ultima cella agganciata dal telefonino di Marco è compatibile con la zona del Ponale; erano le 15:31, poi dal cellulare non si ricevono più segnali. Cosa è accaduto dopo? Marco ha superato gli sbarramenti della strada ed è salito in montagna? O si è sporto troppo ed è caduto giù nel lago?

Leggi anche: Marco Boni scomparso: cani molecolari fiutano traccia, qualcuno lo sta aiutando nella sua fuga?

L’ultimo avvistamento di sabato scorso a Concei, in Val di Ledro, fatto da una donna è stato considerato attendibile dagli inquirenti: “Stavo uscendo di casa, mi sono fermata e ho visto questo ragazzo vestito in maniera abbastanza inusuale per queste parti – ha racconta la signora – Mi è subito venuto il flash di quel giovane che stanno cercando. Non mi è venuto in mente di chiamarlo per nome, ma sono tornata in casa per chiamare il 112: ho pensato che sarebbe stato più utile per far sì che fosse fermato da loro”.

strage cisterna di latina news quarto grado

Cisterna di Latina: una strage annunciata, la mamma delle bambine uccise è in fin di vita

Elezioni 2018, Pietro Grasso apre a Forza Italia e Partito Democratico: “Ma no larghe intese”