in

Marco Boni trovato morto nel lago di Garda

Marco Boni scomparso a Riva del Garda il 16 febbraio scorso: secondo una terribile ultim’ora il corpo senza vita del 16enne di cui si erano misteriosamente perse le tracce sarebbe stato ritrovato poco nei fondali del Lago di Garda, proprio sotto la zona del Belvedere lungo il sentiero della Ponale, dove si stavano svolgendo le ricerche del ragazzo e dove il telefono del giovane quel pomeriggio aveva dato il suo ultimo segnale di vita.

Leggi anche: Marco Boni scomparso: parla l’uomo che l’ha incontrato sul sentiero della Ponale

I sommozzatori della Polizia di Stato di La Spezia hanno recuperato il cadavere del giovane pochi minuti fa, probabilmente correnti e profondità lo avevano tenuto nascosto fino ad oggi. Secondo quanto trapelato il ritrovamento è avvenuto 50 metri a sud della storica ‘Casa della Trota’ di Riva del Garda, in zona Sperone, a 24 metri di profondità. Il cadavere era incastrato in un canalone tra le rocce del fondale.

Ancora non è chiaro se il giovane si sia gettato volutamente nel vuoto o se sia caduto in acqua accidentalmente. La posizione in cui è stato trovato il corpo renderebbe plausibile la versione secondo cui Marco Boni si sia sarebbe avventurato lungo la vecchia Gardesana per circa un km prima di finire in acqua. Come e perché non è ancora chiaro. Gli inquirenti speravano fortemente di ritrovarlo in vita e che il suo fosse stato un allontanamento volontario. Stamani il tragico epilogo di una vicenda che aveva tenuto l’Italia tutta con il fiato sospeso.

 

 

roma scuola santa maria morto studente

Personale Ata 2018 scelta scuole: come scegliere i 30 istituti, le ultime news

Elezioni 2018 risultati, Luigi Di Maio in conferenza stampa: “Oggi inizia la Terza Repubblica”