in

Marco Vannini news processo Ciontoli: Roberta Bruzzone e l’avvocato Marazzita commentano la sentenza

Marco Vannini ultime notizie condanna famiglia Ciontoli: oggi la Corte d’assise di Roma ha condannato Antonio Ciontoli in primo grado a 14 anni di carcere, la moglie Maria Pezzillo e i loro figlio, Martina e Federico, a 3 anni di reclusione. Assolta invece la fidanzata di Federico, Viola Giorgini, che differentemente dai primi, indagati per omicidio volontario con dolo eventuale, doveva rispondere solo di omissione di soccorso. Il pm aveva chiesto pene più severe per gli imputati (21 anni ad Antonio Ciontoli, 14 ai suoi familiari e 2 anni alla Giorgini) ed è per questo che la lettura della sentenza ha provocato sdegno tra i presenti in aula, molti dei quali hanno urlato “Vergogna!”.

Leggi anche: Marco Vannini processo: la sentenza di condanna per la famiglia Ciontoli

Fuori di sé, in lacrime e letteralmente sconvolta la signora Marina, madre di Marco, che fuori dall’aula si è sfogata con i cronisti che erano lì per documentare i fatti: “Questa decisione è vergognosa, non posso più credere nella giustizia”, ha urlato la madre di Marco, “Mi hanno ammazzato il figlio a vent’anni per due volte, questa è una sentenza vergognosa”. Lei e il marito, infatti, speravano fortemente che la Corte avrebbe confermato le richieste di condanna formulate dalla pubblica accusa. Così, come sappiamo, non è stato.

L’avvocato Giuseppe Marazzita ha commentato così la sentenza oggi pomeriggio in studio a La vita in diretta: “Devo ammettere che questa è una sentenza che lascia delle perplessità. Occorrerà attendere le motivazioni, tuttavia seguendo un ragionamento qualcosa si può già dedurre: è evidente che i giudici hanno alleggerito le posizioni degli imputati, ritenendo solo il padre (Antonio Ciontoli ndr), autore dello sparo, davvero consapevole della gravità della situazione e del serio rischio di morte del ragazzo e per questo condannato per omicidio volontario; “gli altri membri della famiglia si sarebbero fidati di lui” e avrebbero seguito le sue dritte, “per questo son stati condannati per omicidio colposo“.

caso bozzoli roberta bruzzone

D’accordo con lui Roberta Bruzzone: “Condivido il percorso logico seguito dall’avvocato Marazzita, tuttavia per capire meglio la condanna dovremo attendere di leggere le motivazioni della sentenza”. La criminologa ha tuttavia espresso i suoi dubbi sul contesto in cui è maturata questa vicenda omicidiaria, a suo dire non completamente ricostruito dal processo: “Resto convinta che non tutto sia emerso, che quella processuale non sia tutta la verità dei fatti e che lo scenario non sia stato del tutto chiarito”.

 

Formula E BMW

Formula E, BMW prepara la prossima stagione con la iFE.18

Sabrina scomparsa a Piacenza, l’ipotesi degli inquirenti: ecco cosa potrebbe aver fatto