di Michela Becciu in

Maria Chindamo news Quarto Grado: scomparso agricoltore nella stessa zona, forse testimone scomodo?


 

Maria Chindamo news Quarto Grado: scomparso agricoltore nella stessa zona, il signor Vincenzo forse testimone scomodo? Novità sulla sparizione dell’imprenditrice calabrese

quarto grado news maria chindamo

La scomparsa di Maria Chindamo al centro dell’approfondimento di Quarto Grado, stasera venerdì 26 maggio. Il giallo della misteriosa sparizione della imprenditrice agricola di 44 anni, madre di tre figli, sembra lungi dall’essere risolto.

Maria Chindamo news ricerche corpo: si scava di nuovo dopo lettera anonima

In collegamento video con la trasmissione la madre della vittima, che si è detta convinta che diverse persone sappiano che fine ha fatto la figlia ma che non collaborino con gli inquirenti “per complicità” nei confronti dei responsabili. Due le novità emerse durante la diretta: la prima è relativa alla scomparsa di un pensionato, il signor Vincenzo, agricoltore proprietario di un terreno sito nella campagna di Laureana di Borrello, accanto a quello in cui gli inquirenti scavarono per cercare il corpo della donna. Quell’area è la stessa dove ha sede la proprietà della Chindamo, dove la 44enne è stata sequestrata ed aggredita.

Il 16 ottobre 2016, 5 mesi dopo la sparizione dell’imprenditrice, è scomparso dunque anche il pensionato, perché? Tra le ipotesi paventate in trasmissione quella secondo lui l’uomo sarebbe stato testimone scomodo di qualcosa, forse proprio dell’occultamento del corpo della povera Maria. Il terreno in cui si scavò è di proprietà di un parente del marito suicida di Maria Chindamo. Che le due scomparse siano collegate? Che il signor Vincenzo sia stato messo a tacere per sempre?

Non solo: si è anche parlato del possibile movente dell’omicidio della Chindamo, forse legato alla sua relazione sentimentale con il carabiniere molto amico del marito, di cui Maria Chindamo si era profondamente innamorata e per il quale aveva deciso di separarsi. Separazione, lo sappiamo, che l’uomo non accettava e che lo portò, esattamente un anno prima della scomparsa di Maria, a togliersi la vita. Si è dunque ipotizzato che l’imprenditrice sia stata uccisa per vendetta, per aver tradito il marito, per la ‘vergogna’ di avere, vedova, portato avanti una relazione sentimentale iniziata quando ancora era sposata. Ma si tratta solo di ipotesi, giacché ad oggi non ci sono indagati e gli investigatori brancolano ancora nel buio.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...