in ,

Marò: la figlia di Latorre avrebbe voluto partecipare al Grande Fratello

Giulia Latorre giovane figlia del sottufficiale della Marina militare Massimiliano Latorre, uno dei due marò italiani detenuti in India perché accusati di avere ucciso due pescatori, come tante migliaia di ragazzi ha partecipato alle selezioni online per entrare nel reality più famoso del mondo, il Grande Fratello.

Marò Italiani India Finita Licenza

Gli autori del programma inizialmente tentati dal cognome della ragazza, prova ne è la convocazione a Roma per il provino dal vivo, alla fine hanno deciso di scartarla. All’Huffingtonpost.it, Andrea Palazzo, autore della trasmissione, ha dichiarato che Giulia “era telegenica, ma non era il caso di prendere la figlia di un marò in attesa di essere giudicato in India. E’ una vicenda troppo delicata, noi non speculiamo su certe cose”. La figlia del marò italiano non parteciperà al programma, ma per avere dichiarato all’Ansa che le sarebbe piaciuto molto fare l’esperienza televisiva, è stata accusata di voler strumentalizzare la vicenda di suo padre per inseguire il successo.

La Latorre, con disappunto, ha respinto le accuse precisando che la sua partecipazione doveva servire solo a tenere i riflettori accesi sulla vicenda di suo padre e non per una effimera visibilità in tv.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Francesco Totti

Serie A, Roma: Totti conferma che continuerà fino a quando sarà in forma

armi chimiche al porto di Gioia Tauro

Gioia Tauro: trasbordo delle armi chimiche siriane rinviato